rotate-mobile
Economia

Investimenti per oltre 50 milioni e più di 300 assunzioni in tre anni: il gruppo Megamark guarda al futuro

Forte dei numeri del 2021, con vendite alle casse per 2,2 miliardi di euro, in crescita del 9,7% sul 2020, la società della Gdo fa il punto sul piano industriale 2022-2024

Vendite alle casse per 2,2 miliardi di euro nel 2021 per il Gruppo Megamark, in crescita del 9,7% a rete corrente rispetto al 2020 e quota di mercato che ha raggiunto il 14,6% (fonte NielsenIQ: GNLC gennaio 2022): numeri che "confermano la leadership della realtà di Trani nella distribuzione moderna nel Mezzogiorno". 

Il gruppo, presente in Puglia, Campania, Molise, Basilicata e Calabria con più di 500 punti vendita a insegna A&O, Dok, Famila e Sole365 con oltre 5.500 persone impiegate, ha registrato un’ulteriore crescita delle vendite alle casse anche nel primo semestre del 2022, segnando un +6,5% rispetto all’analogo periodo del 2021.

“I risultati ottenuti – conferma il cavaliere del lavoro Giovanni Pomarico, fondatore e presidente del Gruppo Megamark - ci rendono orgogliosi e ci spronano ad andare avanti nonostante il percorso, soprattutto quest’anno, sia ricco di imprevisti e impegnativi ostacoli. La spinta inflazionistica di questi mesi sta mettendo a dura prova tutto il sistema distributivo e il potere d’acquisto delle famiglie: noi abbiamo deciso di dare una risposta forte assorbendo e neutralizzando fino al 50% i rincari. Sebbene molti considerino rischiosa questa scelta, a nostro avviso è l’unica che consente di dare ristoro alle difficoltà delle famiglie, nell’auspicio che un aiuto concreto arrivi anche dal Governo e dagli altri attori della filiera. Dai risultati conseguiti in questo semestre, le famiglie dimostrano di apprezzare questa scelta e le altre azioni intraprese per difendere il loro potere d’acquisto: tra queste, l’iniziativa ‘Spesa Difesa’ con i prodotti della nostra marca commerciale Selex proposti a prezzi sempre più convenienti e i ribassi che pratichiamo regolarmente sui prodotti locali e di stagione”. 

Durante l’assemblea dei soci – tenutasi lo scorso 28 giugno – si è fatto il punto sul presente e sul futuro del Gruppo ed è stato deliberato un investimento di oltre 50 milioni di euro per il piano industriale 2022-2024: nello specifico sono in programma otto nuove aperture di superstore, 12 ammodernamenti e una nuova piattaforma logistica, con una previsione di altre 300 nuove assunzioni.

“Il nostro gruppo – continua Pomarico - prosegue la propria politica di sviluppo con un occhio sempre più attento all’innovazione e alla sostenibilità ambientale. Nelle nuove strutture abbiamo scelto di utilizzare le migliori tecnologie per la catena del freddo, la climatizzazione e l’illuminazione ottimizzando così i consumi energetici”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investimenti per oltre 50 milioni e più di 300 assunzioni in tre anni: il gruppo Megamark guarda al futuro

BariToday è in caricamento