Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Mercati serali in città, si conclude la sperimentazione: "Bari modello per gli altri Comuni"

In un incontro nella sede del Settore Sviluppo economico, alla presenza dell'assessore Palone, le associazioni Unimpresa e Casambulanti hanno lodato l'iniziativa, attiva in diversi quartieri della città

I mercati serali a Bari convincono tutti, operatori e clienti. Dopo il grande successo di pubblico per l'iniziativa presentata da Unimpresa e Casambulanti, arriva anche il resoconto delle due associazioni di catergoria, che stanno esportando l'iniziativa anche in altri comuni nel Barese. "L’iniziativa presentata al comune di Molfetta - spiegano in una nota - ha funzionato alla perfezione, garantendo a tutti i concessionari di posteggio di concorrere legittimamente alle assegnazioni nei mercati straordinari serali festivi, in edizione aggiuntiva sul lungomare".

A Bari se ne è discusso nella sede del Settore Sviluppo Economico, durante la riunione organizzativa tenutasi la mattina del 30 luglio, convocata dall’assessore alle Attività Produttive, Carla Palone. Un incontro che le associazioni definiscono "molto proficuo" che ha "consentito di fare un’analisi della situazione - proseguono - venutasi a determinare dopo la sperimentazione estiva dello scorso anno e del corrente 2018 con una visione chiara che porterà, di qui a qualche mese, alla programmazione dei mercati per il prossimo anno 2019".

Nel corso dell’incontro i rappresentanti delle Associazioni di Categoria hanno analizzando a fondo la situazione convergendo sull’analisi dell’assessore Palone. Per quest’anno i mercati serali, a Bari, si fermano qui, mentre da settembre ripartirà la programmazione nei normali orari in accordo con Unimpresa e Casambulanti. Con un modello ormai preso ad esempio: "Quello di Bari è stato il comune che - ricordano - anche nel caso in specie, ha garantito la massima compartecipazione attivando continui tavoli di concertazione ed assumendo sempre decisioni condivise, nell’interesse di tutte le parti in causa, in primis degli operatori e dei fruitori dei mercati". Una sperimentazione necessaria, dalla quale trarre indicazioni e dettagli per il futuro, come hanno poi ricordato al termine dell'incontro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercati serali in città, si conclude la sperimentazione: "Bari modello per gli altri Comuni"

BariToday è in caricamento