Giovedì, 5 Agosto 2021
Economia Murat / Via Marchese di Montrone

Caro-libri, torna il mercatino dell'usato organizzato dall'Unione degli studenti

Dal 28 agosto fino a metà settembre nella sede dell'associazione in via Marchese di Montrone sarà possibile vendere e acquistare testi scolastici a metà prezzo

Mancano ormai poche settimane all'inizio del nuovo anno scolastico, e puntualmente studenti e famiglie si ritrovano alle prese con l'acquisto dei libri di testo. Una spesa significativa visti gli aumenti che ogni anno interessano i libri scolastici (per il 2013 i rincari sono stimati intorno al 5%), che fa sempre più aumentare il ricorso ai mercatini dei libri usati, in cui è possibile scambiare o acquistare i libri di testo a prezzi scontati.

A Bari si rinnova anche quest'anno l'appuntamento con il Mercatino del Libro usato organizzato dai ragazzi dell'Unione degli studenti  presso il Centro Servizi Zona Franka (in via Marchese di Montrone 80). Un'iniziativa giunta quest'anno alla sua nona edizione che, spiegano i promotori, "continua ad essere una risposta concreta alle speculazioni delle lobby editoriali, che di anno in anno modificano i codici ISBN dei libri senza cambiamenti sostanziali nei testi scolastici".

A partire dal 28 agosto il mercatino sarà aperto dalle ore 10:00 alle ore 13:00, la mattina e dalle 16:00 alle 20:00 il pomeriggio dal lunedì al venerdì. I libri rilasciati in conto vendita sono rivenduti al 50%, il guadagno netto è pari al 45% (il 5% dal ricavato viene trattenuto dagli organizzatori).

A partire da quest'anno, inoltre, sarà avviato il comodato d'uso gratuito per i libri di testo nelle scuole medie e superiori baresi. Secondo la delibera approvata dalla giunta comunale ad aprile scorso, saranno gli stessi istituti scolastici ad acquistare i testi, "prestandoli" agli studenti che dovranno poi restituirli a fine anno, per permettere ad altri alunni di ottenerli in prestito l'anno successivo. I fondi per l'acquisto dei libri verranno erogati dal Comune, che provvederà a distribuire a ciascun istituto le risorse ricevute dalla Regione sulla base dei stessi criteri già utilizzati per l'assegnazione dei “buoni libro” alle famiglie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro-libri, torna il mercatino dell'usato organizzato dall'Unione degli studenti

BariToday è in caricamento