Folla tra le bancarelle di via Salvemini: il mercato di domenica piace ai baresi

Sono ripartite dal quartiere San Pasquale le aperture straordinarie dei mercati cittadini. L'assessore Palone: "Un presidio economico e sociale da valorizzare". La proposta degli ambulanti: "Apertura per la giornata intera"

Una domenica in giro tra le bancarelle, per fare acquisti o anche per una passeggiata. Ripartono le aperture straordinarie dei mercati cittadini, e in via Salvemini si registra il pienone. Tanti i baresi che, anche con l'intera famiglia al seguito, hanno sfruttato l'occasione offerta dall'iniziativa promossa dal Comune in accordo con le associazioni degli ambulanti.

La proposta dei commercianti: "Apertura da mattina a sera"

E proprio tra gli stessi venditori c'è chi propone di sperimentare l'apertura domenicale per l'intera giornata, estendendo, quindi, la tradizionale fascia oraria 8-14 anche al pomeriggio e alla sera. A farsi promotore dell'idea è Paolo Gonnella, del Coordinamento Ambulanti Bari: "Oggi abbiamo visto molta gente con famiglia a seguito, se si sperimenta dalla mattina alla sera sarà un successo. Grazie all'assessore Palone,  che oggi è venuta a farci visita".

"I mercati valore aggiunto per le città"

Sulla stessa scia i rappresentanti di Unimpresa, Savino Montaruli e Giuseppe Rinaldi: "Fino a qualche anno fa i mercati erano considerati solamente un fastidio dalle amministrazioni comunali che oggi, invece, ci “rincorrono” per usufruire di questo Valore. Al comune di Bari riconosciamo un intenso e continuo lavoro al servizio di questa importantissima categoria sociale ed economica della città di San Nicola. La nostra Rivoluzione Culturale aveva questo obiettivo e questi sono gli obiettivi che con fatica ma tanta passione ed abnegazione stiamo continuando a conseguire e perseguire". Soddisfazione arriva anche da CasAmbulanti: "Bari sta cambiano la visione dei mercati - affermano - Michele Giannelli e Oronzo Loconsole - e se oggi siamo riusciti ad ottenere Mercati Per Tutti, senza penalizzare nessuno, senza togliere nulla a nessuno ma offrendo a tutti un’opportunità in più allora significa che Bari sta veramente cambiando e noi siamo orgogliosi di essere co-protagonisti di questo cambiamento epocale che sta dando i suoi frutti e che dimostrerà tutto il senso profondo di questa Rivoluzione nei prossimi anni".

Palone: "Un presidio economico e sociale da valorizzare"

"Ricominciano le domeniche in città e, quindi, le aperture straordinarie dei mercati cittadini - commenta l’assessora allo Sviluppo Economico Carla Palone -. I mercati sono per noi un presidio economico e sociale da valorizzare, rappresentano un luogo di vita dove i cittadini possono fare degli acquisti supportando gli operatori locali che hanno una possibilità in più di lavoro, e dove ci si può incontrare e stare insieme. In questi anni abbiamo cercato di supportare e stimolare il più possibile le aperture straordinarie dei mercati, proprio perché vorremmo che questa fosse una reale occasione di incontro commerciale da un lato e sociale dall’altro per tutta la città". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento