Economia

Mercato immobiliare a Bari: i prezzi delle case scendono ancora, ma c'è una ripresa delle compravendite

I dati dell'Osservatorio Immobiliare Rubino: da ottobre 2012 sono aumentate le transazioni e gli acquisti di immobili pagati interamente in contanti

Nel secondo semestre del 2012 i prezzi delle case a Bari sono scesi ancora (-9% rispetto al 2011), ma il mercato immobiliare ha fatto registrare una ripresa, con un aumento delle compravendite e degli acquisti di immobili in contanti. Sono alcuni dei dati che emergono da uno studio dell'Osservatorio Immobiliare Rubino sul mercato residenziale pugliese.

IL PROFILO DEI CLIENTI - Oltre a fornire una panoramica dell'offerta immobiliare, l'indagine permette anche di tracciare un profilo di chi oggi acquista un'abitazione: un cliente sempre più attento ed esigente (molta attenzione è riservata, ad esempio, alla disponibilità di un posto auto e dell'ascensore), che basa le proprie scelte soprattutto sul prezzo (in media 200-250 mila euro per un appartamento in zona semicentrale, 400-450 mila euro per le zone più ambite e in pieno centro), ma sempre più spesso disposto anche a pagare in contanti (nel 40-50% dei casi).

COMPRAVENDITE E SUPERSTIZIONI - Ma il cliente-tipo barese molto spesso non trascura neppure 'protezioni speciali' e superstizioni nell'acquisto di una nuova abitazione. E così, chi deve comprare una nuova casa si affida a San Giuseppe, e chi invece cerca un appartamento in affitto chiede l'intercessione della Madonna del Rosario. Per non parlare di  numeri e date: la 'disaffezione' per il 17 resiste anche nella scelta della data per stipulare compromessi e rogiti, così come per il numero civico dell'abitazione.

QUARTIERI E PREZZI - I prezzi delle abitazioni subiscono profonde variazioni a seconda del quartiere che si prende in considerazione. Nei quartieri Carrassi e San Pasquale il prezzo medio di vendita si è attestato sui 1.900/2.000 Euro al mq nella parte bassa e sui 2.200/2.600 Euro al mq nella parte alta. I più richiesti sono stati i 3/4 vani a piano intermedio, anche da ristrutturare, le strade più ambite quelle che ruotano attorno a Parco 2 Giugno, a Viale Einaudi e al Campus. A Japigia si è venduto in media a circa 1.700/2.000 Euro al mq, la tipologia più richiesta è stato l’immobile di 4 o 5 vani a piano intermedio e le maggiori preferenze si sono avute per la zona intorno all’Ipercoop e a via Magna Grecia. Prezzi simili a Madonnella; le strade più richieste sono state corso Sonnino e le via adiacenti e la presenza di un box o di un posto auto si conferma un elemento determinante per la maggior parte degli acquirenti.

Nella zona Umbertina che resta sempre tra le più apprezzate e ricercate in città, il prezzo medio di vendita è stato di circa 3.500/4.000 Euro al mq e i tempi medi di vendita sono stati tra 5 e 8 mesi. Nei quartieri Picone e Poggiofranco i tempi di vendita si sono attestati sui 6-8 mesi, il prezzo medio è stato di 2.000/2.600 Euro al mq sia a Picone sia a Poggiofranco e la tipologia più ricercata è stato il 3 o 4 vani a piano intermedio, ubicato in zone commerciali vicine ai servizi.
Nei quartieri Murat e Libertà i risultati variano molto a seconda della zona. In generale, comunque, continuano a raccogliere consensi i bivani di 70/80 mq e i trivani di 90/100 mq, possibilmente già ristrutturati o in buone condizioni. Sono però in crescita le richieste di appartamenti più ampi, anche di 5 o 6 vani con una superficie sino a 180/200 mq. Il prezzo medio si è attestato sui 1.200/2.000 Euro al mq a Libertà (dove c’è un’alta percentuale di abitazioni molto vecchie e mal tenute, spesso anche senza ascensore) e sui 2.700/4.000 Euro al mq nel murattiano. Nella zona Faro e San Cataldo il prezzo medio di vendita è stato di 1.600/2.300 Euro al mq per l’usato e di 2.500/3.000 Euro al mq per il nuovo. Nella zona San Girolamo il prezzo medio di vendita è stato di 1.500/1.900 Euro al mq per l’usato e di 2.500/3.000 Euro al mq per il nuovo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato immobiliare a Bari: i prezzi delle case scendono ancora, ma c'è una ripresa delle compravendite

BariToday è in caricamento