Cassa integrazione più vicina per i dipendenti Mercatone Uno: Tribunale accoglie istanza

L'attesa decisione dei giudici di Bologna la revoca dei provvedimenti di cessazione dell’esercizio dell’impresa. Il governatore Emiliano: "Il Governo adesso non ha più alibi"

Il Tribunale di Bologna ha accolto l’istanza dei Commissari del gruppo Mercatone Uno in Amministrazione Straordinaria disponendo la revoca dei provvedimenti di cessazione dell’esercizio dell’impresa. La decisione, attesa da giorni, potrà consentire, dopo la presentazione di un'apposita istanza al Ministero dello Sviluppo Economico, ai lavoratori dell'azienda (236 in Puglia) di accedere alla cassa integrazione, concludendo l'iter delineato dal Tribunale bolognese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Emiliano: "Il Governo non ha più alibi"

L'istanza sarà presentata a breve dai tre Commissari. La nuova situazione dovrebbe consentire ai lavoratori di beneficiare della Cig sulla base dei vecchi contratti e non su quelli con i tagli orari e retributivi formulati a seguito dell'intesa con Sherman, un anno fa. Sulla vertenza che da 10 giorni ha visto la chiusura di tutti i negozi del marchio d'arredamento, tra cui quelli di Bari e Terlizzi, è intervenuto il governatore Michele Emiliano: "Il Governo nazionale - afferma in una nota - ora non ha più alibi. Deve sbloccare la cassa integrazione e dare un futuro certo ai lavoratori rimasti senza stipendio. La Regione rimane vicina ai 256 lavoratori pugliesi coinvolti dal crac, ma è pronta ad intervenire immediatamente per cofinanziare gli investimenti di eventuali nuovi compratori che il Governo nazionale deve cercare e trovare, anche col nostro aiuto.Così come il Governo deve fare di tutto per far riaprire le saracinesche e bloccare il depauperamento dei magazzini, con un esercizio provvisorio che ridia fiducia a clienti, lavoratori e fornitori. Non lasceremo soli nessuno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Puglia undici nuovi casi: cinque contagi registrati nel Barese, i pazienti positivi salgono a 170

  • Coronavirus, la Puglia registra 23 nuovi casi. Tre positivi nel Barese: "Due già in isolamento, un altro paziente arrivato da fuori regione"

  • "Il Covid colpisce anche d'estate. Sbagliato salutare con baci e abbracci": l'infettivologa invita a non abbassare la guardia

  • Sette nuovi casi di Coronavirus in Puglia (su oltre 2200 test): tre sono in provincia di Bari

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Bari usano... il freddo!

  • Temporali in arrivo nel Barese: la Protezione civile lancia l'allerta meteo gialla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento