Martedì, 19 Ottobre 2021
Economia

Merci in viaggio in Puglia su camion ecologici: Soa presenta la sua divisione Green Road

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Hanno motori che, rispetto ai limiti di emissioni imposti dalla normativa Euro 6, emettono il 10% in meno di anidride carbonica, il 39% di ossidi di azoto, il 68% di particolato e il 90% di monossido di carbonio: queste le caratteristiche dei tre veicoli industriali appena acquistati dalla SOA Corporate di Alberobello per dare una svolta green alla propria attività. I veicoli - i primi di questo genere consegnati nel Sud Italia dalla multinazionale svedese Scania - sono stati presentati oggi dalla SOA Corporate all'Interporto Regionale di Bari assieme al protocollo SOA Green Road che il gruppo barese - tra i leader pugliesi nel settore della logistica e della distribuzione - sta adottando per ridurre l'impatto del trasporto delle merci sull'ambiente. I tre veicoli Scania hanno motori da 340 CV alimentati a gas naturale compresso (CNG) e verranno utilizzati nelle consegne alla grande distribuzione lungo le strade di tutto il Sud Italia.

Oltre all'acquisto dei veicoli con motori di nuova generazione, più leggeri, aerodinamici e performanti su strada, SOA Corporate ha concepito un protocollo che prevede anche l'avvio di un percorso di formazione rivolto ai propri autisti per diffondere uno stile di guida ecologico. L'azienda, che nel 2014 ha occupato 500 persone circa, integrerà i tre nuovi mezzi nella propria flotta composta da oltre 120 camion.

Alla presentazione all'Interporto di Bari hanno partecipato Oronzo Angiulli, amministratore unico di SOA Corporate e, per Italscania S.p.A, l'amministratore delegato Franco Fenoglio e il direttore Pre sales & Marketing Paolo Carri.

«La filosofia del nostro gruppo è tesa a realizzare un modello aziendale in continua evoluzione, in grado di cogliere le nuove sfide del mercato e di trasformarle in opportunità. I carburanti alternativi - ha spiegato Oronzo Angiulli - sono una delle risposte per rendere il settore dell'autotrasporto più sostenibile e, in questo senso, la scelta del metano oltre che aumentare la competitività delle aziende contribuisce alla tutela dell'ambiente. Per rafforzare il nostro impegno ci siamo dotati di un protocollo con obiettivi e prescrizioni che coinvolgono anche i nostri dipendenti per invitarli a seguire regole di guida adatte a mantenere sempre basso l'impatto del nostro lavoro sull'ambiente».

«La filiera dell'autotrasporto è sensibile a questa favorevole alternativa del metano e Scania si sta impegnando con decisione anche su questo fronte. Abbiamo l'ambizioso obiettivo - ha dichiarato Franco Fenoglio - di diventare i leader nel trasporto ecocompatibile e, tra le varie opzioni disponibili, i nostri veicoli a gas rappresentano una scelta ottimale per tutte le applicazioni con severi requisiti di sostenibilità».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Merci in viaggio in Puglia su camion ecologici: Soa presenta la sua divisione Green Road

BariToday è in caricamento