Economia Bari Vecchia / Vico Prefettura

Sciopero metalmeccanici, manifestazione a Bari. Landini: "Nuovo contratto inaccettabile"

Il segretario nazionale della Fiom Cgil è intervenuto partecipando al corteo per le vie del Murattiano: "Il rischio - ha dichiarato - è quello di abbassare alla lunga i salari"

Manifestazione anche a Bari, questa mattina, in occasione dello sciopero nazionale dei Metalmeccanici indetto da Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm UIl. Migliaia di persone si sono date appuntamento nel centro del capoluogo per partecipare al corteo, snodatosi per le vie del Murattiano, con conclusione in piazza Libertà. In testa il segretario nazionale Fiom Cgil, Maurizio Landini: "La mancanza del contratto nazionale come tutela del potere d'acquisto - ha dichiarato - vuol dire cancellarlo e, di fatto, abbassare alla lunga i salari". I metalmeccanici pugliesi, ha aggiunto Landini, sono in sciopero poiché "la vertenza è aperta da 7 mesi e Federmeccanica è rimasta alla proposta di dicembre scorso, non accettabile perché ci sono pochi soldi e vi è contenuta una modifica radicale nel modello contrattuale, con una riduzione del ruolo del contratto nazionale. Per le imprese il salario, d'ora in poi, dovrà essere negoziato solo in azienda".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero metalmeccanici, manifestazione a Bari. Landini: "Nuovo contratto inaccettabile"

BariToday è in caricamento