Economia Madonnella

Mobilitazione precari sanità

Il sindacato FSI-USAE il 30 marzo davanti la presidenza della Regione Puglia per chiedere la stabilizzazione dei precari e le assunzioni dal concorso

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

La FSI-USAE negli incontri tenuti in assessorato ha sempre ribadito la necessità di fare chiarezza sui precari della sanità pugliese. Ancora il 2 marzo scorso abbiamo scritto senza riscontro al Presidente Emiliano e al Direttore del Dipartimento Salute Ruscitti, sollecitando l’avvio delle procedure di assunzione per quei lavoratori che hanno maturato i requisiti previsti dal “DPCM” , dal “decreto Madia” e per quanti hanno superato il concorso per infermieri della ASL Bari. Le linee guida e le procedure da attivare sono state ampiamente discusse nelle riunioni precedenti, ma allo stato vi è uno stallo totale. Il fenomeno del precariato, che la politica ha determinato in questi anni, non può continuare ad essere un problema dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali. Nel frattempo, la sanità pugliese annaspa per la carenza degli organici e anche questo è un problema a cui la politica regionale deve rispondere. Ritenendo di non poter tollerare oltre la lentezza della politica, la FSI-USAE si mobilita e chiama a raccolta i lavoratori interessati per manifestare nella mattinata del 30 marzo davanti alla sede della presidenza della giunta, tutti insieme per reclamare il diritto al lavoro stabile e ad una sanità migliore per i cittadini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobilitazione precari sanità

BariToday è in caricamento