Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia Murat / Via Sparano da Bari

Aperture festive, commercianti del murattiano pronti al bis

Dopo il primo novembre, negozi aperti anche domani in centro: per gli esercenti un 'test' in vista delle festività natalizie. E resta in piedi la proposta di dimezzare il prezzo del grattino

Il primo 'esperimento' è andato bene, e i commercianti del murattiano sono pronti a replicare. Così anche domani, domenica, come è già stato per il primo novembre, molti negozi del centro resteranno aperti, aderendo all'invito lanciato dall'associazione Borgo Murattiano, che riunisce oltre 250 esercenti del quartiere.

La decisione di tenere le saracinesche alzate nel giorno di Ognissanti ha avuto effettivamente successo: in tanti hanno scelto le strade del centro per passeggiare, complice anche la giornata mite e, secondo molti commercianti, il fatto di poter parcheggiare  nel murattiano senza dover pagare il grattino. "Abbiamo visto che nei giorni in cui il parcheggio è gratuito e si sceglie di rimanere aperti - spiega Christian Bergamasco, presidente dell'associazione Borgo Murattiano - c'è un buon riscontro e una buona affluenza di gente".

E a proposito della questione parcheggi i commercianti del murattiano hanno le idee chiare. "Noi chiediamo - continua Bergamasco - che il prezzo del grattino venga ridotto e portato da due a un euro, anche in linea con quello che è il periodo di crisi". Certo questo non vuol dire che non si debba incoraggiare la mobilità alternativa, come il Park&Ride, o il bike sharing. "Ma - spiega Bergamasco - non bisogna per questo penalizzare chi ha esigenze diverse: spesso chi prende la macchina ha dei bambini, oppure è una persona anziana".

Insomma, la formula delle aperture festive combinate con il parcheggio gratuito (o, come si spera, almeno a prezzi ridotti) sembra convincere un buon numero commercianti: in tanti, anche domani, resteranno aperti, in particolare sulle strade principali, Corso Cavour e via Sparano. D'altra parte, le aperture straordinarie di questo inizio novembre rappresentano per gli esercenti anche un 'test' in vista delle prossime festività natalizie. "Di certo - assicura Bergamasco - cercheremo di organizzare anche delle attività collaterali, per attirare più gente". Per il momento, l'organizzazione si sta concentrando sulle luminarie. "Stiamo raccogliendo le adesioni - spiega Bergamasco - ovviamente cercheremo qualcosa di economico, una soluzione che permetta al più alto numero di negozi di aderire". Un primo test è stato fatto nelle scorse settimane in via Imbriani. Entro metà novembre gli addobbi dovrebbero essere estesi a tutto il murattiano.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperture festive, commercianti del murattiano pronti al bis

BariToday è in caricamento