rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Economia

Riqualificazione dei negozi con attività extra ed eventi: assegnati i primi 13 finanziamenti a fondo perduti

Approvate le prime proposte che consentiranno di ottenere 50mila euro a fondo perduto. Palone: "In città c'è una scena commerciale pronta ad accettare le sfide dell’innovazione"

Il Comune di Bari ha approvato le prime 13 proposte di finanziamento del bando 'Un negozio non è solo un negozio', avviso pubblico per sostenere la riqualificazione delle attività commerciali in città a fronte dell'impegno, da parte dei gestori, a realizzare attività, iniziative, eventi e servizi aggiuntivi che coinvolgano i locali. 

Il finanziamento è di 50mila euro a fondo perduto. Nei prossimi giorni saranno valutate le altre 15 proposte ammesse alla fase finale. Le imprese selezionate sono così ammesse alla fase di co-progettazione in programma a settembre e volta a definire in maniera esecutiva i contenuti e le attività dei progetti e a redigere il cronoprogramma delle attività, che saranno avviate a seguito della stipula delle singole convenzioni con le imprese.  

“Le prime risultanze del bando per il sostegno alle attività commerciali della città - sottolinea l’assessora comunale allo Sviluppo economico, Carla Palone- ci restituiscono uno scenario promettente, segno che l’intuizione del programma d_Bari 2022-2024 è corretta: esiste in città una scena commerciale pronta ad accettare le sfide dell’innovazione. L’amministrazione comunale, quindi, intende supportare concretamente questi imprenditori commerciali in modo che possano crescere nel segno della responsabilità sociale di impresa e del rapporto con la comunità locale”.

“L’originalità e la qualità delle proposte progettuali ammesse a finanziamento - evidenzia l’assessore alle Politiche del lavoro, Eugenio Di Sciascio - dimostrano una grande vitalità del settore del commercio locale che, come amministrazione, intendiamo sostenere attraverso incentivi e servizi di supporto e accompagnamento che siano al passo con i tempi. Ringrazio il nucleo di valutazione e gli uffici di Porta Futuro per la celerità dimostrata durante l’istruttoria di valutazione, che rappresenta un elemento indispensabile per garantire velocità e certezza dei tempi nei programmi di investimento delle imprese beneficiarie”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazione dei negozi con attività extra ed eventi: assegnati i primi 13 finanziamenti a fondo perduti

BariToday è in caricamento