Giugno da tutto esaurito negli agriturismi pugliesi: il Barese punta sulle fattorie didattiche

I dati di Coldiretti: la nostra provincia seconda per numero di strutture. Tra escursioni, attività sportive, degustazioni e iniziative a contatto con la natura e gli animali, un'offerta che si rivela 'vincente'

Boom di prenotazioni per giugno e mese che si chiude con un 'tutto esaurito' per gli agriturismi pugliesi. A dirlo sono i dati di una rilevazione effettuata da Coldiretti-Terranostra Puglia sulle 752 strutture autorizzate in tutta la regione. 

Scelti sempre più spesso come meta di vacanze anche dai vip, agriturismi e masserie pugliesi sembrano dunque continuare ad attrarre turisti italiani e stranieri. Complice innanzitutto un'offerta molto varia, che spazia dalle attività sportive a contatto con la natura - come trekking, escursioni, passeggiate in bici o a cavallo - alle degustazioni (rigorosamente associate a prodotti bio e a km 0), dai corsi di cucina all'esperienza della fattoria didattica.

Nella classifica eleborata da Coldiretti Puglia su dati Istat, la provincia di Bari figura al secondo posto per numero di strutture (143), dopo la provincia di Lecce (313). Guardando nel dettaglio l'offerta, a 'primeggiare' sono in particolare le fattorie didattiche (con 21 strutture, è la prima provincia pugliese), ma tra le attività più quotate compaiono anche escursioni, gite in mountain bike, equitazione, degustazioni.

"Gli Agriturismi di Campagna Amica – sottolinea Coldiretti Puglia in una nota – mettono a disposizione anche spazi attrezzati per pic-nic all’aria aperta che rispettano le esigenze di indipendenza di chi ama dedicarsi alla cucina in piena autonomia, ricorrendo eventualmente solo all’acquisto dei prodotti aziendali. Grandi opportunità anche dalla vendita diretta, con il 40% delle aziende regionali che vendono prodotti propri ed il 20% prodotti biologici. La gita in agriturismo è, infatti, anche l’occasione per far conoscere, soprattutto ai bambini, gli animali di fattoria galline, mucche, cavalli, asinelli, assistere alla mungitura, alla posa delle uova od imparare a fare il formaggio o la pasta fatta in casa ed anche per vedere affascinanti strumenti di lavoro ed attrezzature agricole, moderne e del passato, dal vecchio aratro ai potenti trattori".

(Foto da www.pugliacycletours.com)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Agguato a colpi di pistola tra i vicoli di Triggiano: pregiudicato 36enne ferito

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Pos obbligatorio dal 2020 per tutti i commercianti italiani: come e quando munirsi per i pagamenti

Torna su
BariToday è in caricamento