Giovedì, 29 Luglio 2021
Economia

Assoproli, olio di buona qualità nel barese per l'annata 2012-2013

A confermarlo i dati del monitoraggio della mosca delle olive, principale minaccia per l'olio, compiuto nell'ambito del programma di assistenza tecnica rivolta agli olivicoltori di Bari e Bat

Olive e olio di buona qualità nel barese per l'annata 2012-2013. A confermarlo sono i dati sul monitoraggio della mosca delle olive, principale minaccia per l'olio, compiuto da Assoproli Bari nell'ambito del programma di assistenza tecnica rivolta agli olivicoltori delle province di Bari e Barletta-Andria-Trani.

La scarsa presenza del parassita tra i mesi di agosto e ottobre, rilevata dal monitoraggio in 200 campi-spia, conferma - è detto in una nota dell'associazione - la salubrità e la buona qualità del prodotto olivicolo, nonostante la comparsa della mosca nelle ultime settimane di ottobre, in particolare vicino al mare nella zona di Monopoli e di Giovinazzo-Molfetta.

Olio extravergine Bari: migliore qualità per il 2012/2013, si riduce la quantità

Secondo i dati già diffusi ad ottobre sempre da Assoproli, la produzione olearia per l'annata 2012-2013 sarà più ridotta ma di maggiore qualità. In particolare è previsto un calo produttivo del 30-40%, dovuto principalente ai prolungati periodi di siccità che hanno caratterizzato la stagione estiva e non solo. Dall'altra parte, la buona qualità è frutto di una sostanzialmente buona fioritura, di condizioni climatiche che, nonostante il perdurare della siccità, si sono giovate di piogge settembrine, dall'assenza di parassiti grazie alle alte temperature, che hanno contribuito a tenere bassa la pressione dei maggiori fitofagi (mosca olearia).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assoproli, olio di buona qualità nel barese per l'annata 2012-2013

BariToday è in caricamento