Om, lo stabilimento all'americana Lcv: siglato l'accordo preliminare al Ministero

Il fondo statunitense investirà circa 80 milioni di euro nel sito di Modugno per produrre automobili innovative. Il sindaco Decaro: "Risultato che potrebbe essere ancora occasione di sviluppo per l'area industriale di Bari"

E' stato siglato questa mattina, al Ministero dello Sviluppo economico, l'accordo preliminare tra enti locali e governo per la reindustrializzazione dello stabilimento OM Carrelli di Modugno.

Delle due proposte presentate per la riconversione della fabbrica, il Ministero ha ritenuto più adatta quella del fondo statunitense Lcv Capital Management, che investirà 80 milioni di euro a Modugno e a Gioia Tauro, in Calabria, per la produzione di automobili con materiali innovativi e leggeri, ad alta efficienza energetica e dai consumi notevolmente ridotti. Il piano della Lcv, illustrato qualche mese fa anche ai lavoratori, prevede, oltre al riassorbimento degli operai attualmente in mobilità, anche la creazione di nuovi posti di lavoro.

All’incontro odierno hanno partecipato, tra gli altri, anche l’amministratore delegato di Invitalia, Enrico Arcuri, i presidenti delle Regioni Puglia e Calabria, Michele Emiliano e Mario Oliverio, il sindaco di Bari e dell'area metropolitana, Antonio Decaro, il sindaco di Modugno Nicola Magrone, e i segretari territoriali e nazionali delle organizzazioni sindacali.

"Si chiude una vicenda - commenta Decaro in una nota - che va avanti dal 2011 che ha interessato la sorte di 194 lavoratori che ci auguriamo da oggi possano tornare a guardare con più fiducia al futuro, insieme alle loro famiglie. La LCV produrrà sia a Bari che a Gioia Tauro automobili innovative dal punto di vista tecnologico e la nuova produzione si inserirebbe in un'area che si è già caratterizzata nel settore dell'automotive. Questo risultato potrebbe oggi rappresentare un'occasione concreta di sviluppo dell'area industriale di Bari, che, nonostante le attuali difficoltà economiche, è la realtà più importante dell'Adriatico e del Mezzogiorno".

"E’ stato compiuto stasera un fondamentale passo avanti nell’ormai lungo percorso per salvare il lavoro degli operai Om, in attesa da quattro anni", sottolinea in un comunicato il sindaco di Modugno, Nicola Magrone. "Oggi si tratta – conclude il primo cittadino - di augurarci che l’opera del ministero e delle Regioni Puglia e  Calabria giunga rapidamente all’accordo di programma previsto e segua passo passo l’iter esecutivo del complessivo progetto, anche con la collaborazione delle autonomie locali, come è sottolineato nel verbale d’intesa firmato stasera al ministero".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento