rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Economia

OM, quattro aziende interessate allo stabilimento: "Piani industriali entro 15 giorni"

Le 'manifestazioni' di interesse raccolte dal Ministero dello Sviluppo economico dovranno entro due settimane trasformarsi in proposte per la reindustrializzazione della fabbrica di Modugno, da pochi giorni passata in mano pubblica

Quattro potenziali investitori interessati allo stabilimento OM di Modugno: è la novità che arriva oggi dal Ministero dello Sviluppo economico a Roma, dove in mattinata si è tenuto un vertice per fare il punto sulla vertenza, che da ormai tre anni vede i 194 ex dipendenti in attesa di risposte.

All'incontro con il Vice Ministro Claudio De Vincenti e il Responsabile dell’Unità di Gestione delle Crisi Industriali del Mise Giampiero Castano, c’erano il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e l’Assessore Regionale al Lavoro Leo Caroli. Le aziende che hanno presentato una 'manifestazione di interesse' per lo stabilimento modugnese sono state invitate a formalizzare la propria proposta presentando entro quindici giorni a istituzioni, Invitalia e Puglia Sviluppo i rispettivi piani industriali definitivi, che dovranno poi essere vagliati.

Intanto, proprio qualche giorno fa, è stato sottoscritto un protocollo di intesa che ha sancito la cessione a titolo gratuito dello stabilimento da OM Still al Comune di Modugno. Un passaggio che dovrebbe agevolare la reindustrializzazione del sito, il cui futuro è ora nelle mani della cabina di regia composta dalle istituzioni locali, che dovranno appunto cercare nuovi investitori. Chi deciderà di investire nel sito potrà entrare in possesso dello stabilimento a patto di avviare il processo di reindustrializzazione e riassorbire i 194 dipendenti.

Intanto i lavoratori, che a giugno concluderanno il primo anno di mobilità, sperano, ma restano cauti e attendono notizie certe. Nessuno di loro ha più voglia di promesse che sfumano nel nulla: troppi, nella storia della vertenza, gli accordi annunciati e poi falliti. Da ultimo, lo 'schiaffo' della Metec, che dopo aver annunciato un piano per Modugno decise di trasferire gli investimenti su Termini Imerese.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

OM, quattro aziende interessate allo stabilimento: "Piani industriali entro 15 giorni"

BariToday è in caricamento