Economia Madonnella / Piazza Armando Diaz

Liberalizzazioni, anche a Bari la protesta dei tassisti

Da ieri sera i tassisti baresi si sono radunati in assemblea permanente in piazza Diaz, in attesa delle prossime decisioni del governo Monti e della mobilitazione nazionale prevista per il 23 gennaio

Come sta accadendo in tutte le principali città italiane, è scattata anche a Bari la protesta dei tassisti contro le liberalizzazioni annunciate dal governo Monti. Nella nostra città la mobilitazione è iniziata ieri sera: un passaparola via radio con il quale i tassisti si sono dati appuntamento in piazza Diaz, per un presidio di protesta che continuerà fino a stasera.

A preoccupare i lavoratori del settore sono i provvedimenti in materia di liberalizzazione allo studio del governo, che secondo i tassisti rischiano di mandare sul lastrico la categoria. Soprattutto - spiegano i tassisti baresi - in città relativamente piccole come Bari, dove la richiesta di questo servizio non è molto forte, e può anche accadere che un'intera giornata lavorativa passi senza effettuare neppure una corsa. Aprire il settore a nuovi concorrenti quindi, dicono i lavoratori,  significherebbe soltanto comprimere ulteriormente i guadagni di ognuno di loro.

Intanto i tassisti, a Bari come in tutta Italia, restano in attesa di conoscere quali saranno le prossime effettive mosse del governo, e già la prossima settimana i rappresentanti della categoria potrebbero incontrarsi a Roma per organizzare la mobilitazione generale annunciata per il 23 gennaio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liberalizzazioni, anche a Bari la protesta dei tassisti

BariToday è in caricamento