Popolare di Bari, il neopresidente Giannelli: al lavoro per rilancio e spa

Alla guida dell'istituto di credito barese dopo le dimissioni di Marco Jacobini, il nuovo presidente traccia le priorità d'azione, dalla trasformazione in spa alla necessità di "ristabilire" reputazione e dialogo con i clienti

Dal progetto di trasformazione in spa, "mantenendo 'a valle' la cooperativa per tutelare il legame con il territorio", alla necessità di un rilancio dell'istituto di credito, che permetta di "rafforzare il capitale e ristabilire la reputazione e il dialogo con clienti, dipendenti e soci".

Così, in un'intervista all'Ansa, il neopresidente della Banca popolare di Bari, Gianvito Giannelli, indica le priorità di azione per il futuro della banca barese. Giannelli è subentrato alla guida dell'istituto mercoledì scorso, dopo le dimissioni di Marco Jacobini. Giannelli all'Ansa sottolinea come l'idea sia quella di "portare a termine questo progetto entro la fine del 2020", se non prima, ragion per cui - annuncia - sono state previste riunioni del cda anche ad agosto.

(foto dal sito www.rotary2120.org)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Sete da cammello e notte insonne dopo aver mangiato la pizza: perchè succede?

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

Torna su
BariToday è in caricamento