'PortoLaPuglia' a... Berlino: e la capitale tedesca scopre la 'farinella' di Putignano

Dopo l'esordio in Olanda, il progetto di promozione turistica ed enogastronomica ideato dalla giornalista Donatella Lopez e dalla chef Laura Leogrande approda in Germania, con un prodotto speciale da degustare: la particolare farina prodotta nella città del Carnevale

Da sinistra: Laura Leogrande e Donatella Lopez con il sindaco di Brunssum, Geer Leers

Seconda tappa del progetto di promozione turistica ed enogastronomica all’estero #PortoLaPuglia a… Una iniziativa di Donatella Lopez, giornalista, proprietaria del B&B Parco della Vigna a Martina Franca e del blog d’informazione turistica valigiamo.it, e di Laura Leogrande, chef, titolare della Trattoria da Donato a Coreggia di Alberobello.

La 'farinella' di Putignano a Berlino

Dopo le tre cene da tutto esaurito al Callinair Café Femilie di Brunssum, in Olanda, #PortoLaPuglia si trasferisce a Berlino , l’8 e il 9 Febbraio, all’officina dell’appetito Freni e Frizioni, portando per la prima volta fuori dai confini cittadini la “farinella”: finissima farina di orzo e ceci prodotta a Putignano da un solo mugnaio in tutta Italia, quello di Paolo Campanella. Una opportunità unica che deriva dalla partnership tra #PortoLaPuglia e la Fondazione Carnevale di Putignano. E così, a Berlino, la “farinella” sarà in degustazione in esclusiva e in anticipo rispetto all’avvio ufficiale dei festeggiamenti del Carnevale più longevo d’Europa. Proprio nell’ambito della conferenza stampa di presentazione del Carnevale di Putignano, Donatella e Laura hanno consegnato all’assessore regionale al Turismo, Loredana Capone, un’opera che le ha regalato il sindaco di Brunssum, Geer Leers, dove si è svolta la prima tappa del progetto #PortoLaPuglia a… dell’artista olandese Niloc Pagen diventato famoso grazie alle sue sculture in vetro pop art. Un simbolo di una rete virtuosa di promozione di paesi distanti sulla carta, ma sempre più vicini negli intenti di avvicinare culture, tradizioni e importanti scambi commerciali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto #PortoLaPuglia

#PortoLaPuglia a Berlino ancora una volta si sostiene da sé e, per ciò che attiene all’organizzazione dei menu, grazie agli sponsor sarà possibile portare in tavola i sapori che rendono unico il Tacco d’Italia. Hanno quindi riconfermato la disponibilità Pasta Divella, Oropan, Oliveti d’Italia e l’Associazione produttori del Capocollo di Martina Franca con il Salumificio Santoro. Assieme a queste grandi aziende pugliesi, che hanno già da tempo consolidato il brand all’estero, a Berlino saranno presenti i prodotti del Caseificio Laera di Noicattaro, i vini Centovignali, di Sammichele di Bari, e i Vini La Torretta di Manduria.
#PortoLaPuglia a Berlino è nata dal confronto/incontro con l’associazione Apulier in Berlin, inserita nell’albo “Pugliesi nel mondo” della Regione Puglia. Scopo dell’associazione è lo scambio culturale fra le due realtà, l’aggregazione dei pugliesi emigrati a Berlino, la promozione della Puglia nella capitale tedesca. Finalità condivise da #PortoLaPuglia a… che ha quindi accolto la proposta organizzando due cene per i clienti dell’officina dell’appetito Freni e Frizioni. Un locale nato dallo spirito imprenditoriale di Giovanni Moro, a Berlino dal 1 Maggio del 1977, che non ha mai dimenticato la sua Mesagne. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commando assalta tir pieno di prodotti alimentari e sequestra autista: caccia ai malviventi

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Stroncato dal coronavirus a 44 anni: l'addio di amici e colleghi per Luca Tarquinio Coletta, 'gigante buono' della Multiservizi

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • Muore medico barese contagiato dal coronavirus: è la terza vittima in Puglia tra gli operatori sanitari

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

Torna su
BariToday è in caricamento