rotate-mobile
Economia

Posticipo dei saldi invernali, la proposta dei commercianti baresi: "Partenza spostata al 27 gennaio"

La richiesta di slittamento del periodo di sconti è stata portata, dall'assessore Delli Noci, all'attenzione della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Il presidente Confcommercio Bari-Bat, Vito D'Ingeo: "Dobbiamo mettere i negozi nelle condizioni di sopravvivere"

La Confcommercio Bari-Bat si associa alla richiesta di slittamento dei saldi di fine stagione avanzata, tramite la Confcommercio Puglia, all’assessore regionale allo Sviluppo economico, Alessandro Delli Noci. I rappresentanti baresi dell'associazione di categoria avevano subito chiesto di procrestinare il periodo di sconti, sin da quando gli operatori commerciali avevano percepito le difficoltà dovute al cambiamento climatico con l’innalzamento delle temperature che prolungano le stagioni più miti posticipando sempre più quella invernale. 

Tra le altre motivazioni illustrate vi sono l’affanno che vive ormai da tempo il settore dell'abbigliamento tessile, la diminuzione dei consumi dedicati a questa merce dalle famiglie, e lo spostamento dei consumatori verso gli acquisti sulle grandi piattaforme online. "In questo contesto, riportare i saldi invernali alla funzione primaria di permettere l’esitazione delle merci di fine stagione diventa fattore cruciale per la sopravvivenza del settore, fatto questo dimostrato da una perdita di 20mila aziende negli ultimi 5 anni", si legge nella nota di Confcommercio Puglia.

"Siamo stati i primi in Puglia a palesare questa necessità - spiega Carlo Saponaro, presidente Federmoda Confcommercio Imprese per l'Italia Provincia di Bari - Dopo di noi si sono unite l’Umbria, la Basilicata, il Veneto e si allineeranno altre nei prossimi giorni. Vorremmo spostare al 27 gennaio i saldi invernali per tutte le motivazioni esposte da Confcommercio Puglia. Oltre a esternare questa urgenza, desidero invitare i cittadini a recarsi nei negozi delle loro città, dei loro quartieri per promuovere il commercio di prossimità che ha bisogno di linfa e di respiro e che regge sulla professionalità e sulla cortesia di centinaia e centinaia di commercianti esperti e validi".

"Condivido e comprendo tali difficoltà - ha spiegato l'assessore regionale allo Sviluppo Economico, Alessandro Delli Noci - Ho chiesto in maniera ufficiale in sede di Conferenza delle Regioni e delle Province autonome il posticipo della data dei saldi. È fondamentale che la decisione sia presa a livello nazionale sia per i franchising che necessitano di una data unica, sia perché alcune zone della Puglia, penso ad Altamura, confinano con regioni che potrebbero mantenere la data del 6 gennaio portando gli acquirenti a recarsi nelle vicine città in cui i saldi sono già partiti e provocando di certo una perdita per i nostri operatori commerciali. Invito dunque le associazioni di categoria a riportare la questione nelle sedi nazionali affinché la scelta sia corale e non penalizzi nessuno".

Confcommercio Bari-Bat, inoltre, ha iniziato il 6 novembre nel Comune di Bisceglie, un 'road show' con incontri territoriali per la zona Bat con gli operatori commerciali per ascoltare le problematiche inerenti il settore oltre che sui saldi di fine stagione. 

Vito D’Ingeo, presidente Confcommercio Bari-Bat, evidenzia le ragioni di tale richiesta: "Un altro preoccupante fenomeno che si palesa dinanzi ai commercianti è quello dell’invenduto e delle rimanenze. Oltre al fatto che i pagamenti della stessa merce vengono evasi a 60/90 giorni dalla consegna. La stagione non è ancora iniziata, e quindi abbiamo bisogno di lavorare a prezzo pieno per avere la possibilità di onorare quelli che sono impegni della categoria. Dobbiamo mettere i negozi nelle condizioni di sopravvivere, nonostante gli aumenti di utenze e costo del personale. Occorre porre rimedio e posticipare i saldi invernali ci sembra un espediente efficace in tal senso, ringrazio quindi l’Assessore Delli Noci, per aver da subito accolto le istanze della categoria, facendosi subito portavoce a livello anche nazionale di tale problematica".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Posticipo dei saldi invernali, la proposta dei commercianti baresi: "Partenza spostata al 27 gennaio"

BariToday è in caricamento