Giovedì, 29 Luglio 2021
Economia

Ha preso il via la prima giornata del X congresso Fit Cisl Puglia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

'Insieme per il lavoro, per restituire il futuro ai giovani' è il tema del X Congresso Regionale della Fit CISL che ha preso il via a Manfredonia al Nicotel Gargano - Strada statale 89, Km 174. La due si è aperta con la relazione del Segretario Generale FIT Puglia Pietro Vasco a cui seguono nella giornata gli interventi del Segretario Generale CISL Puglia Giulio Colecchia e nel pomeriggio le conclusioni affidate al Segretario Generale FIT-CISL Nazionale Giovanni Luciano .

Investimenti, sviluppo e occupazione sono le parole chiave attorno alle quali si svilupperà l'interessante tavola rotonda in programma il 26 marzo a partire dalle ore 9.30. "Gli investimenti nei trasporti: quale sviluppo ed occupazione sul territorio? Proposte ed opinioni a confronto" è il filo conduttore del dibattito al quale parteciperanno il Segretario generale FIT CISL Puglia Pietro Vasco, l'Assessore ai trasporti della regione Puglia, Michele Elia Amministratore Delegato RFI, Massimo Garbini Amministratore Unico ENAV, Sergio Prete Presidente Autorità Portuale di Taranto, Giovanni Luciano Segretario Generale Nazionale FIT CISL.

"Programmazione e concertazione, dice Vasco, sono gli elementi fondamentali che secondo la Fit servono per colmare la crisi del sistema produttivo, economico e sociale del nostro Paese, una crisi che ci pone in una condizione di distanza rispetto all'Europa. Una vera politica dei trasporti deve essere basata sulla consapevolezza che le infrastrutture e la loro funzionalità sono uno degli aspetti cruciali per dare un'accelerazione allo sviluppo del territorio e dell'intero Paese". I governi che si sono succeduti, ha aggiunto il Segretario Generale Regionale FIT, non hanno fatto altro che inseguire le emergenze Alitalia, Tirrenia, T.P.L., raccolta rifiuti in alcune città, e gli scandali che la politica ha prodotto a molti livelli istituzionali, con sprechi e ruberie. L'assenza di una politica coordinata delle priorità infrastrutturali con le reti europee TEN-T, nel mezzogiorno e lungo l'adriatico , ha determinato un arretramento del sistema italiano rispetto a quello dei paesi europei più avanzat e il non utilizzo di ingenti risorse europee. "Una vera politica dei trasporti ha detto Vasco, deve essere basata sulla consapevolezza che le infrastrutture e la loro funzionalità sono uno degli aspetti cruciali per dare un'accelerazione allo sviluppo del territorio e dell'intero Paese".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha preso il via la prima giornata del X congresso Fit Cisl Puglia

BariToday è in caricamento