Riconfermato anche per il 2017 il primato della rappresentanza della Femca Cisl di Bari nello stabilimento della multinazionale tedesca Merck

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Riconfermato anche per il 2017 il primato della rappresentanza della Femca Cisl di Bari nello stabilimento di Modugno(Ba) della multinazionale tedesca Merck. La votazione dei 191 dipendenti dell'azienda dell'industria farmaceutica tedesca, su un totale di 214 dipendenti aventi diritto al voto, ha visto attribuita la maggioranza delle Rsu alla sigla cislina. Per il prossimo triennio saranno 3 le Rsu della Femca Cisl, due quelle della Cgil ed una quella della Uil a rappresentare nelle delegazioni trattanti i lavoratori dello stabilimento di Modugno della Merck. "Un risultato sicuramente positivo quello registrato dalla Femca Cisl di Bari in questa tornata elettorale per le elezioni della Rsu nello stabilimento della Merck di Modugno" - dichiara Giuseppe Anaclerio, segretario generale aggiunto della Femca Cisl barese. "Confermiamo il nostro impegno a promuovere relazioni sindacali sempre più innovative e vicine alle aspettative dei lavoratori che rappresentiamo. La contrattazione di secondo livello ed il suo impianto ha dato ragione agli sforzi profusi dalle nostre rappresentanze sindacali per dare più reddito nelle tasche dei lavoratori ma soprattutto per contribuire ad un'organizzazione del lavoro sempre più partecipata, sostenendo al contempo competitività e redditività dell'azienda". "Ci muoveremo sempre più verso orizzonti di partecipazione organizzativa e sviluppo di una contrattazione che metta al centro il lavoratore come persona e il valore del lavoro come driver di crescita dell'azienda, per fare di questa realtà produttiva del settore chimico-farmaceutico un polo di eccellenza del nostro territorio barese" - così commenta i risultati, Pierfrancesco Dini, Segretario generale della Femca Cisl di Bari. "La partecipazione dell'89% dei lavoratori aventi diritto al voto per l'elezione della Rsu in uno stabilimento produttivo così importante e così strategico per il nostro tessuto industriale barese come quello della Merck, - commenta Giuseppe Boccuzzi segretario generale Cisl Bari - è già di per sé un risultato straordinario per i lavoratori e per chi li rappresenta. Questo dato dimostra che la vita sindacale è partecipata e protesa al miglioramento delle condizioni di vita dei lavoratori nelle nostre aziende, almeno le più grandi o almeno dove esiste il sindacato. Che poi sia la Femca Cisl a riscuotere il maggior consenso tra i lavoratori dello stabilimento della Merck di Bari-Modugno, questo non solo può far piacere a tutta la Cisl di Bari ma conferma ancora una volta che quando un sindacato fa bene l'unico "mestiere" che è chiamato a fare ossia quello di contrattare più salario e più diritti per i lavoratori, il consenso vien da sé."

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento