rotate-mobile
Economia

La rete idrica pugliese si rinnova: 48 progettazioni per un miliardo di euro di investimento nei prossimi due anni

Gli investimenti, presentati questa mattina durante un incontro in Fiera del Levante, serviranno per il completamento delle reti fognarie, il contenimento delle perdite idriche, l'adeguamento delle reti agli standard gestionali, l'aumento della fornitura di acqua in zone in crisi idrica, la minimizzazione dei problemi ambientali connessi ad una inadeguata depurazione, all'efficientamento della gestione dei fanghi prodotti nel ciclo depurativo

La rete idrica pugliese si rinnova con 19 progettazioni definitive, che vedranno importo totale di 609 milioni di euro. L'approvazione è arrivata dall'Autorità idrica pugliese e vedrà anche 28 progettazioni definitive ed esecutive per interventi sulla depurazione delle acque, per un importo di 116 milioni di euro. Se ne è parlato questa mattina durante l'incontro che ha visto presenti in Fiera del Levante il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, il presidente di Aip, Antonio Matarrelli e il presidente di Aqp, Domenico Laforgia.

I progetti

Nel complesso il valore gli appalti di tutte le opere è di circa 1 miliardo di euro e includono investimenti per il completamento delle reti fognarie, il contenimento delle perdite idriche, l'adeguamento delle reti agli standard gestionali, l'aumento della fornitura di acqua in zone in crisi idrica, la minimizzazione dei problemi ambientali connessi ad una inadeguata depurazione, all'efficientamento della gestione dei fanghi prodotti nel ciclo depurativo. Nel 2023 la spesa complessiva è di circa 520 milioni di euro, nel 2024 invece di 487 milioni di euro. Nel dettaglio, nel 2023 è prevista una spesa per il comparto delle reti idriche di circa 234 milioni di euro, 57 milioni di euro per le reti fognarie e 190 milioni di euro per interventi sul comparto depurativo. Nel 2024 si prevede una spesa per il comparto reti idriche di circa 201 milioni di euro, 47 milioni di euro per le reti fognarie e 150 milioni di euro per interventi sul comparto depurativo. Tra i lavori di maggiore rilievo per rilevanza economica ci sono gli interventi per il completamento delle reti fognarie così da conseguire il grado di copertura del 100%, laddove tecnicamente possibile, gli interventi per la riduzione delle perdite idriche.

 "La Regione Puglia, attraverso l'Autorità idrica e Aqp e con la collaborazione di tutti i sindaci si accinge negli anni 2023 e 2024 a investire un miliardo di euro in sistemi fognari, idrici, depurativi, ricerca perdite e questo è un record assolutamente ineguagliato in qualunque altro posto di Italia, e che dimostra l'efficienza di questa struttura che viene considerata da tutti la migliore d'Italia - le parole di Emiliano, riportate dall'Agenzia Ansa - Questo insieme di soggetti attraverso l'attenzione dei sindaci, arriva alla progettazione, alla predisposizione dei piani, alla progettazione dei piani, collaudo e finanziamento. Questo lavoro recupera i ritardi del passato e fa di Aip quella connessione continua tra le esigenze dei cittadini e la programmazione industriale di Aqp e della Regione Puglia. La Regione è molto orgogliosa di questi risultati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rete idrica pugliese si rinnova: 48 progettazioni per un miliardo di euro di investimento nei prossimi due anni

BariToday è in caricamento