menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fonte Fb Savino Montaruli

Fonte Fb Savino Montaruli

Mercati comunali chiusi, ambulanti in protesta sul lungomare. La Regione: "Lettere per sollecitare i sindaci"

L'ordinanza regionale permetteva la riapertura già dal 18 maggio scorso, ma l'ok deve arrivare dagli amministratori dei comuni. Borracino: "Convocheremo un tavolo sulla crisi del settore"

Diversi mercati rionali nei comuni pugliesi rimangono chiusi su decisione dei sindaci e scatta la protesta degli ambulanti. Si sono riuniti questa mattina davanti alla sede della Regione Puglia sul lungomare di Bari, una delegazione di operatori mercatali, per richiedere maggiori garanzie ora che il nuovo decreto governativo post lockdown permette la sistemazione delle bancarelle all'aperto, sempre nel rispetto delle normative anti Covid, come è avvenuto ad esempio a Casamassima nel week-end. I manifestanti hanno appeso diversi striscioni di protesta, chiedendo un intervento della Regione prima che diverse famiglie finiscano senza un reddito.

Nel pomeriggio la delegazione di commercianti ha poi incontrato l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Cosimo Borraccino, insieme al consigliere del presidente Emiliano, Domenico De Santis, e al presidente di Anci Puglia, Domenico Vitto, a cui hanno presentato le loro istanze. Da parte dei rappresentanti regionali è arrivato un segnale di vicinanza alla categoria, che sul territorio conta oltre 15mila rappresentanti, spiegando che l'ordinanza consentiva la riapertura già dal 18 maggio e quindi i sindaci sono stati subito messi nelle condizioni di riaprire.

Il presidente dell'Anci Puglia, Domenico Vitto, ha spiegato che invierà una lettera a tutti i 256 Comuni pugliesi per sollecitare l'apertura dei mercati. "Sensibilizzeremo altresì i prefetti - aggiunge Borracino - Come Assessorato convocherò a breve una riunione in videoconferenza con per superare alcune perplessità sull'ordinanza del presidente Emiliano, affinchè si possa procedere alla riapertura dei mercati. Ho preso atto del documento consegnatoci per la crisi del settore e mi sono impegnato, dopo il superamento della fase contingente dell'apertura dei mercati, a convocare un Tavolo di crisi sul settore".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento