Domenica, 21 Luglio 2024
Economia

Banca Popolare di Bari, la protesta degli azionisti: "Non abbiamo speranza di recuperare i nostri soldi"

Questa mattina, davanti alla sede principale dell'istituto creditizio, i risparmiatori hanno manifestato la loro inquietudine per l'esclusione dall'assemblea dei soci che si terrà nel pomeriggio: "È in atto un rinnovo del cda, ma 70mila azionisti non sono stati né interpellati né ascoltati"

La crisi finanziaria e gli investimenti sbagliati hanno bruciato il loro denaro. Un centinaio di azionisti della Banca Popolare di Bari hanno organizzato, questa mattina davanti alla sede principale dell'istituto creditizio, una manifestazione di protesta per denunciare la perdita dei loro risparmi in seguito al crac finanziario che ha coinvolto la banca. 

Il sit-in, come riporta l'Ansa, vede la presenza delle associazioni Asso Bpb azionisti e Comitato indipendente azionisti della Bpb, presiedute rispettivamente da Giuseppe Carrieri e Saverio D'Addario. Alle 15 di oggi è in programma l'assemblea dei soci della banca, convocata in modalità virtuale e gli azionisti lamentano di non essere stati ammessi.

"Anche quest'anno la banca espone 45 milioni di euro di perdite, lo scorso anno erano 170 milioni - ha spiegato Carrieri - Per i soci si tratta di un danno enorme. Inoltre è in atto un rinnovo del cda rispetto al quale 70mila azionisti non sono stati né interpellati né ascoltati. Evidenziamo anche che dopo anni di attesa non abbiamo alcuna speranza di recuperare i soldi persi, oltre al silenzio assordante della classe dirigente barese e pugliese".

Gli azionisti hanno espresso, inoltre, la volontà di portare la battaglia contro la Banca Popolare di Bari in tribunale per ottenere una sentenza che permetta loro di riottenere il denaro investito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banca Popolare di Bari, la protesta degli azionisti: "Non abbiamo speranza di recuperare i nostri soldi"
BariToday è in caricamento