Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Centro Convenienza a rischio chiusura, il futuro di 15 famiglie appeso a un filo: "Non abbiamo notizie dall'azienda"

Gli stipendi mancano ormai da tre mesi: ciascun lavoratore deve ricevere circa 6mila euro. Che vanno moltiplicati per 15, ovvero il numero di dipendenti - receptionist e addetti vendita - del negozio di arredi 'Centro Convenienza' di Santa Caterina a Bari, che presto potrebbero finire licenziati.

 

È a rischio chiusura, infatti, il megastore barese, anche se di notizie (e soprattutto date) ufficiali dall'azienda siciliana non ne arrivano. Eppure se ci si affaccia nel punto vendita, è impossibile acquistare i mobili, visto che nessun addetto è attualmente in servizio.

Questa mattina i lavoratori sono in sit-in davanti al negozio, insieme al sindacato Uiltucs, che li sta seguendo in questa fase delicata. "Da aprile abbiamo iniziato a capire che qualcosa non andava - spiegano i lavoratori - ma dall'azienda è sempre stato detto che tutto si sarebbe risolto. Invece ora ci ritroviamo così".

Potrebbe Interessarti

Torna su
BariToday è in caricamento