menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza Xylella, Coldiretti chiede all'UE più fondi: "Tre milioni per l'Italia sono briciole"

L'area infetta al momento è vasta 183mila ettari e comprende un totale di 22 milioni di ulivi come ricorda Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia

"I fondi dell'Unione Europea per monitoraggi e test di campionamento, tre milioni di euro per tutto il territorio italiano e per altri sette patogeni della stessa categoria, sono solo briciole". Critica l'operato delle istituzioni europee nell'affrontare il dramma della Xylella, Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia, che in una nota riporta anche i dati che inquadrano l'emergenza della diffusione del batterio, arrivato anche a Monopoli.

L'area infetta al momento è vasta 183mila ettari e comprende un totale di 22 milioni di ulivi. "Sono saliti a 1,2 miliardi i danni provocati dal diffondersi della Xylella fastidiosa - ricorda in una nota Coldiretti - il batterio che provoca il rapido disseccamento dell'olivo, che avanza inesorabilmente in Puglia dove è comparsa per la prima volta nell'ottobre del 2012, quando fu data la prima segnalazione di anomali disseccamenti su un appezzamento di olivo". Intanto continuano a far sentire la loro voce anche gli agricoltori riuniti nel movimento dei 'gilet arancioni', pronti a tornare a protestare dopo i tagli imposti dal Decreto semplificazioni alle norme anti Xylella.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento