menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La protesta dei ristoratori contro le chiusure Covid: "Finta compassione dal governo, rischiamo di fallire"

E' quanto hanno affermato gli imprenditori del settore Horeca e dell'ospitalità che stamane, in piazza Libertà a Bari, hanno effettuato un sit-in per chiedere tutele contro i divieti

"In quasi un anno abbiamo assistito ad una totale mancanza di programmazione del Governo, impreparato in occasione della prima ondata ma colpevolmente in ritardo e privo di idee sul medio e lungo periodo, che si è sempre nascosto dietro una finta compassione nei confronti delle nostre attività. Ma di compassione non si vive": è quanto hanno affermato gli imprenditori del settore Horeca, della ristorazione e dell'ospitalità che stamane, in piazza Libertà a Bari, hanno effettuato un sit-in di protesta contro le chiusure legate al Covid che da ormai quasi 12 mesi mettono in ginocchio il comparto.

"Questa è la conseguenza di quasi un anno di emergenza sanitaria che ha visto la ristorazione fatta a pezzi - spiegano gli imprenditori -, soggetta a provvedimenti illogici, additata come luogo di contagio (nonostante in pratica sia tutto fermo da Marzo 2020), liquidata con misure di ristoro assolutamente insufficienti mentre nel frattempo tasse, utenze e affitti continuavano a richiedere pagamenti da imprenditori che non percepiscono stipendi da mesi. E mentre si litiga su chi dovrà decidere dei Recovery Funds, in Italia continuano a fallire migliaia di aziende".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento