Puglia, aumentano le lavoratrici indipendenti. "Ma fare impresa resta sempre difficile"

I dati di una ricerca Confartigianato: nella nostra regione sono quasi 100mila le donne che hanno avviato un'attività autonoma, ma solo una piccola percentuale è rappresentata da imprenditrici: "Mancano ancora gli strumenti che consentano una concilazione vita-lavoro, spesso a tante non resta che rinunciare"

Sono sempre più numerose le donne pugliesi che scelgono di lavorare in proprio. E' quanto emerge da un'indagine dell'osservatorio di Confartigianato 'Donne-Impresa', rielaborata in chiave regionale dal centro studi di Confartigianato Imprese Puglia, su dati Istat e Unioncamere.

Nella nostra regione si contano 99.121 donne che hanno deciso di avviare un'attività in proprio, contro il 90.991 di un anno fa, con un incremento pari all'8,9%. Si tratta di una quota che rappresenta il 23,6% del totale delle donne occupate in Puglia. In particolare, a guidare la classifica è la provincia di Bari, in cui operano 6.443 lavoratrici indipendenti, 3.501 in quella di Lecce (22,6%), 2.085 in quella di Foggia (13,5%), 1.819 in quella di Taranto (11,7%) e 1.637 in quella di Brindisi (10,6%). In Puglia, le titolari di azienda (artigiana) sono 9.882, di cui 6.243 operano nel macro-settore dei servizi alle persone (pari al 63,2% del dato complessivo), 2.577 nel manifatturiero (26,1%), 771 nei servizi alle imprese (7,8%), 260 nelle costruzioni (2,6%) e 31 in altri comparti (0,3%).

Guardano nel dettaglio i dati, però, emerge anche un elemento du cui riflettere. Se positivo è l'aumento delle donne che decidono di avviare una propria attività, va comunque rilevato che soltanto il 2,3% delle indipendenti è rappresentato da imprenditrici (ovvero donne che gestiscono in proprio un’impresa nella quale impiegano personale dipendente), mentre il 72,8% è costituito da lavoratrici autonome (ovvero lavoratrici in proprio, che gestiscono un’azienda partecipandovi col proprio lavoro manuale, o libere professioniste, ovvero coloro che esercitano in conto proprio una professione nella quale predomina il lavoro o lo sforzo intellettuale).

"Solo una piccola percentuale - fa notare Marici Levi, presidente di Confartigianato Donne Impresa Puglia - avvia un'attività in forma di impresa. Nonostante la presenza di specifici incentivi, la maggior parte delle pugliesi indipendenti si concentra nelle categorie del lavoro autonomo, soprattutto nell'area della libera professione. I motivi sottesi a tale fenomeno sono noti: mancano, sia a livello nazionale che locale, gli strumenti che consentano di raggiungere una sostenibile conciliazione dei tempi vita-lavoro". "Questo problema, comune a tutte le lavoratrici - spiega la presidente - diventa drammatico per la donna imprenditrice, che non gode neanche delle tutele giustamente riconosciute alle dipendenti. Specie nelle piccole aziende, la figura dell'imprenditore è difficilmente sostituibile e così una gravidanza, la necessità di seguire i figli e la famiglia o quella accudire dei parenti anziani spesso non lasciano altra scelta se non quella di gettare la spugna".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento