menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I consulenti della pensione 'a domicilio': a Bari arriva Nello, il pullman itinerante della Cgil

La vettura sarà nel capoluogo pugliese il prossimo 30 ottobre, per la precisione nei giardini Chiara Lubich di Carrassi. Si potranno richiedere consulenze sull'assegno pensionistico

La consulenza per le forme previdenziali degli anziani diventa mobile, raggiungendo direttamente in piazza gli anziani che vogliono verificare la congruità tra assegno pensionistico e diritti acquisiti. Arriverà a Bari il prossimo 30 ottobre Nello, il pulmann itinerante del Sindacato dei Pensionati Italiani della CGIL, dove viaggiano gli esperti di previdenza del patronato Inca e Spi Cgil.

Il pullmann 'Nello' a Bari

L'appuntamento nel capoluogo pugliese è alle 10.30 nei giardini Chiara Lubich di Carrassi, a pochi passi dalla Chiesa Russa. Grazie a Nello i pensionati potranno così conoscere i servizi della Spi Cgil Puglia, scoprendo ad esempio se si ha diritto a prestazioni che non vengono erogate perché non espressamente richieste, come integrazioni al trattamento minimo, maggiorazioni sociali, importi aggiuntivi, assegni al nucleo familiare o quattordicesima. Durante l'incontro - a cui parteciperanno Ivan Pedretti, segretario generale Spi Cgil nazionale CGIL, Gianni Forte, segretario generale Spi Cgil Puglia, e Pino Gesmundo, segretario generale Cgil Puglia - sarà fatto anche il punto sulla posizione del sindacato in merito al confronto col Governo in materia di pensioni e agli impegni già assunti nel 2016 che rischiano di essere disattesi.

Forte: "Presenti dove l'invecchiamento della popolazione è maggiore"

“C’è un bisogno reale tra gli anziani di attenzione e di risposte – spiega Gianni Forte – . Con Nello cercheremo di essere presenti soprattutto dove l’invecchiamento della popolazione è maggiore, dove i servizi di trasporto pubblico inefficienti rendono difficile rivolgersi ad un ufficio tradizionale. Vogliamo che i pensionati sappiano che lo Spi va a trovarli. Nello è stato a Vieste, nel foggiano, per due giorni, e i dati sono stati a dir poco sorprendenti. Il 75% di chi si è rivolto a noi ha avuto l’opportunità di avviare una pratica o inoltrare una domanda all’Inps per sciogliere dubbi o saperne di più e puntare ad ottenere quanto dovuto. Sono tanti, infatti, coloro che non sanno di avere diritto mensilmente a importi maggiori. A volte si tratta di diritti e che maturano in un momento successivo alla liquidazione della pensione perché – prosegue Forte – sono sorte nuove opportunità di tutela”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento