Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Economia

Ritardi nella cassa integrazione in deroga, Emiliano: "Regione ce la sta mettendo tutta, 100 operatori in più per le pratiche"

Il presidente della Regione nel suo messaggio per il Primo maggio: "Tanti i provvedimenti che stiamo adottando". Poi la dedica ai lavoratori della sanità: "Ci stanno salvando, con disciplina e grande capacità di sacrificio"

"Oggi è Primo Maggio, una festa sicuramente bella per chi ha la fortuna di avere un lavoro, ma una festa amara per chi il lavoro non ce l’ha, non l’ha mai avuto, rischia di perderlo o lo ha perso proprio a causa di questa epidemia. Sono tanti i provvedimenti che il Governo e la Regione Puglia man mano stanno adottando. Alcuni di essi sono un po’ in ritardo. La cassa integrazione per esempio. Ma tutti i lavoratori della Regione Puglia che stanno trattando queste pratiche, cento in più, ce la stanno mettendo tutta per fare presto e lo stanno facendo anche per onorare il principio per il quale la Repubblica italiana è fondata sul lavoro. Anche io sto facendo tutto quello che è nelle mie capacità per rendervi meno gravoso questo momento così pesante". A parlare è Michele Emiliano, che nel suo messaggio sul Primo Maggio interviene anche sulla questione dei ritardi per l'erogazione della cassa integrazione in deroga per i lavoratori pugliesi rimasti a casa nell'emergenza Coronavirus. Una questione, quella dei ritardi nell'erogazione dalla Cigd, che nei giorni scorsi è stata evidenziata anche dai sindacati.

Conte: "Per ritardi chiedo scusa a nome del governo"

Sulla stessa questione dei ritardi è intervenuto oggi anche il presidente del Consiglio Conte, nel suo messaggio su Fb in occasione del Primo Maggio. "Ci sono stati e ancora continuano alcuni ritardi nelle somme da erogare, come pure complicata si sta rivelando la partita dei finanziamenti. Chiedo scusa a nome del Governo, e vi assicuro che continueremo a pressare perché i pagamenti e i finanziamenti si completino al più presto", ha scritto Conte.

Primo Maggio, la dedica di Emiliano ai lavoratori pugliesi

Nel suo messaggio, Emiliano ha voluto dedicare la giornata agli operatori della sanità. "Vorrei dedicare questa giornata a tutti i medici, gli infermieri, gli operatori sanitari che, a rischio della loro vita, ci stanno salvando e mi hanno consentito di emettere una serie di provvedimenti, alle volte molto complessi e complicati, e hanno sempre rispettato queste misure con disciplina, onore e grandissima capacità di sacrificio", ha detto il presidente della Regione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritardi nella cassa integrazione in deroga, Emiliano: "Regione ce la sta mettendo tutta, 100 operatori in più per le pratiche"

BariToday è in caricamento