Economia

Report semestrale sul mercato immobiliare di Bari a cura dell’ufficio studi Gabetti su dati Gabetti, Professionecasa e Grimaldi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Il mercato di Bari, nel secondo semestre del 2012, ha mostrato quotazioni in calo del 5%. I tempi di vendita si sono allungati, attestandosi su una media di 6-8 mesi, mentre gli sconti medi concessi dai proprietari in sede di chiusura delle trattative si attestano tra il 10 e il 15%, rispetto alla richiesta iniziale.

Per quanto riguarda le compravendite, secondo i dati dell'Agenzia del Territorio, nel 2012 si sono realizzate 1.999 transazioni residenziali nel capoluogo, -31,3%, rispetto al 2011. Considerando l'intera provincia, le transazioni sono state 10.703, in calo del 25,1% rispetto all'anno precedente.

Il Centro mantiene il suo appeal per il target con buona disponibilità, per prima abitazione o come investimento, anche se nel momento di mercato attuale, domanda e offerta faticano ad incontrarsi, in quanto i potenziali acquirenti sono alla ricerca dell'affare, in attesa di ulteriori ribassi delle quotazioni. I venditori, al contrario, non sempre sono disposti a trattare sul prezzo richiesto, determinando trattative più complesse.

Le quotazioni in Centro sono differenziate a seconda delle specifiche zone: in zona Murat 1 abbiamo i valori più elevati, che arrivano ad una media di 4.500 € al mq per il signorile ristrutturato a nuovo e di 3.500 € al mq per il signorile in buono stato.

La zona Umbertina ha valori similari per il signorile in buono stato, mentre si attesta intorno ai 4.000 € al mq per il ristrutturato a nuovo. Spostandosi verso la zona semicentrale di Madonnella i valori scendono a 3.300 € al mq per il signorile nuovo o ristrutturato e a 2.800 € al mq per il signorile in buono stato. Le soluzioni di tipologia media hanno invece valori intorno ai 2.300 € al mq.

In zona Murat 2, il signorile in buono stato ha valori intorno ai 2.800 € al mq, mentre il signorile ristrutturato a nuovo di 3.300 € al mq. Gli immobili usati di tipologia media hanno invece valori intorno ai 2.500 € al mq, qualora siano in buono stato.

La zona Libertà ha valori che si attestano su una media di 2.300 € al mq per l'usato medio in buono stato e di 2.800 € al mq per le soluzioni signorili usate. Gli immobili ristrutturati hanno valori medi di 3.500 € al mq qualora si parli di soluzioni signorili.

La città vecchia presenta al suo interno situazioni molto differenziate: vi sono immobili signorili con valori di 2.800 € al mq se in buono stato e di 3.500 € al mq se ristrutturati a nuovo, ma anche immobili di tipologia economica con valori di 1.300 - 1800 € al mq rispettivamente per le soluzioni in buono stato e ristrutturate.

In zona Japigia il medio in buono stato ha valori intorno ai 2.200 € al mq, mentre siamo a 2.500 € al mq in caso di immobili di tipologia signorile, che arrivano a 3.200 € al mq in caso di soluzioni nuove o ristrutturate a nuovo. Le vie più richieste all' interno della zona Polivalente, sono via Loiacono, via Lorenzo d'Avanzo, via Michele Troisi e altre vie, in cui vi è offerta di soluzioni anni '80 circa. La zona è particolarmente richiesta in ottica residenziale per la presenza di verde e una buona offerta di soluzioni con posto auto e cantine. Altra zona particolarmente domandata è via Magna Grecia e strade limitrofe. Buona in zona Japigia anche la domanda in locazione.

In zona San Pasquale i prezzi per il medio in buono stato sono intorno ai 2.400-2.500 € al mq e di 2.700 € al mq per il signorile in buono stato. Il signorile ristrutturato a nuovo ha invece valori medi di 3.200 € al mq. La zona di San Pasquale alta è richiesta da un target di famiglie consolidate per i maggiori servizi, infrastrutture e verde, mentre la zona di San Pasquale bassa, vicina al Campus universitario, è scelta per tagli medio piccoli per investimento, da dare in locazione.

Passando al semicentro, in zona Picone il signorile usato in buono stato ha valori intorno ai 2.500 € al mq, mentre per il nuovo o ristrutturato siamo intorno ai 4.000 € al mq. Le soluzioni di tipologia media hanno valori di 2.200 € al mq, qualora siano in buono stato e di 2.000 € al mq qualora siano da ristrutturare. Quotazioni similari per il nuovo in Carrassi, con valori lievemente inferiori per l'usato: siamo a 2.300 € al mq per il signorile in buono stato e a 2.100 € al mq per il medio in buono stato.

La zona di Poggiofranco presenta un andamento molto differenziato a seconda della tipologia di offerta: gli immobili di buona qualità, di tipo signorile, hanno riscontrato valori stabili; al contrario l'offerta di usato di bassa qualità, che necessita di ampi interventi di ristrutturazione, oltre che a livello di singola unità, per gli interi stabili, ha riscontrato un sensibile calo dei valori e delle richieste. La domanda di abitazioni in zona proviene principalmente da famiglie o giovani coppie, che acquistano con il supporto dei genitori. Le quotazioni per il signorile in buono stato sono di 2.800 € al mq, che salgono a 4.000-4.500 € al mq in caso di immobili nuovi o ristrutturati. Il medio in buono stato ha valori intorno ai 2.300 € al mq, mentre gli immobili di tipologia economica hanno valori di 1.600 € al mq se in buono stato e di 1.300 € al mq se da ristrutturare.

Come Sottolinea Onofrio Vasile, titolare dell'agenzia Gabetti di Bari Poggiofranco:

"Nel 2012 si è accentuata la difficoltà di incontro tra domanda e offerta in quanto i potenziali acquirenti sono alla ricerca dell'affare, consapevoli della maggiore capacità di negoziazione, mentre i venditori non sempre sono disposti al repricing. L'impossibilità di concludere la trattativa, in presenza di tali condizioni, determina tempi di esposizione degli immobili sul mercato piuttosto lunghi e in alcuni casi, il loro ritiro dal mercato della compravendita e lo spostamento verso la locazione. Le compravendite realizzate hanno riguardato prevalentemente soluzioni di 3-4 locali, con valori compresi tra i 200 e 350.000 €. Tra le zone più richieste a Poggiofranco si segnalano quella di via Mattarrese e la zona Sheraton".

Spostandosi verso la zona suburbana, Santo Spirito presenta valori intorno ai 2.000 € al mq per il medio in buono stato, che salgono a 2.300 in caso di immobili signorili in buono stato e a 2.700 per immobili nuovi o ristrutturati. Quotazioni lievemente inferiori in zona Palese, dove siamo a 1.800 € al mq per il medio in buono stato e a 2.000 € al mq per il signorile in buono stato e a 2.500 € al mq per il signorile nuovo o ristrutturato.

In zona Carbonara il medio in buono stato si attesta intorno ai 1.700 € al mq, mentre siamo a 2.200 € al mq in caso di immobili signorili. Le quotazioni si abbassano spostandosi verso Ceglie e Loseto: siamo a 1.600 € al mq per il medio usato in buono stato per Ceglie e a 1.500 € al mq per le stesse soluzioni a Loseto.

Come commenta Claudio Genchi, titolare dell'Agenzia Professionecasa di Bari Carbonara:

"Nel 2012 abbiamo assistito ad un calo complessivo delle compravendite soprattutto da parte della fascia medio-bassa, che per acquistare deve ricorrere al credito. Le richieste si rivolgono principalmente a soluzioni in trilocale già ristrutturate, nell'area di ingresso della zona Carbonara, nella lottizzazione Gemma o nelle immediate vicinanze dell'Ospedale di Venere. Il budget di spesa medio va dai 150 ai 250.000 €".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Report semestrale sul mercato immobiliare di Bari a cura dell’ufficio studi Gabetti su dati Gabetti, Professionecasa e Grimaldi

BariToday è in caricamento