Il commento del segretario generale della Cisl Bari sul report della campagna vaccinale della Asl Bari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

"Nell'ultima settimana di osservazione (9-15 aprile), la media giornaliera delle somministrazioni è stata di 8.059, rispetto alla media giornaliera di 4.042 della settimana 2-8 aprile, un ottimo risultato di crescita, praticamente un raddoppio. Inizia così la breve nota di Giuseppe Boccuzzi - segretario generale CISL Bari - che commenta il consueto rapporto della ASL Bari sull'andamento della campagna vaccinale. "Siamo al 24% della popolazione residente nei 41 comuni della Città metropolitana di Bari ad aver avuto almeno la prima dose, sulla seconda dose siamo al 6,9% rispetto al 6,3% della scorsa settimana. La fascia di età 70-79 anni vaccinati con prima dose sono il 26,8% della popolazione interessata, un buon risultato se guardiamo al primo aprile dove si registrava un 8% circa di vaccinati. Sugli over 80 almeno sulla prima dose, per chi si è sottoposto volontariamente alla somministrazione, il campione di popolazione è pressochè completo, per la seconda dose siamo a 58.880. L'accelerazione è evidente, - conclude Boccuzzi - gli aspetti logistici e organizzativi a volte dimostrano carenze da colmare, ma se guardiamo all'obiettivo del 70/75% di popolazione da vaccinare, significa che dobbiamo fare il doppio di tutto quello che abbiamo fatto in questi primi 4 mesi di vaccinazione ma sicuramente e doverosamente in meno tempo per affrontare la stagione estiva con un maggior barlume di speranza di vita normale e meno esposta al rischio da contagio Covid-19, facendo ripartire al meglio la vita sociale e l'economia nella sua interezza."

Torna su
BariToday è in caricamento