menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rette per gli asili nido, Puglia tra le regioni virtuose: "A Bari spesa media di 199 euro"

I dati di un'indagine di Cittadinanzattiva che prende in esame il servizio di asilo nido comunale: il capoluogo pugliese risulta il più economico della regione, con 199 euro contro una media regionale di 224, e nazionale di 311 euro

Con una media mensile di 199 euro, Bari è la città più economica della Puglia per quel che riguarda le rette degli asili nido comunali. E' quanto emerge da un'indagine condotta dall’Osservatorio nazionale prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, che ogni anno fornisce un quadro nazionale delle spese sostenute dalle famiglie italiane in merito ai servizi pubblici locali (asili nido, acqua, rifiuti, trasporti pubblici). 

L'INDAGINE - Oggetto della ricerca sono state le rette applicate al servizio di asilo nido comunale per la frequenza a tempo pieno (in media, 9 ore al giorno) e, dove non presente, a tempo ridotto (in media, 6 ore al giorno), per cinque giorni a settimana. L’analisi ha considerato una famiglia tipo di tre persone (genitori e figlio 0-3 anni) con reddito lordo annuo di 44.200€ e relativo Isee di 19.900€. I dati sulle rette sono elaborati a partire da fonti ufficiali (amministrazioni comunali) relativi a tutti i capoluoghi di provincia e agli anni scolastici 2014/2015 e 2013/14).

LA CLASSIFICA REGIONALE - Nel panorama nazionale, la Puglia si piazza tra le regioni 'virtuose', con una media mensile di 224 euro, contro i 311 mediamente spesi a livello nazionale (i dati sono relativi all'anno 2014/2015). La regione  più costosa è la Valle D’Aosta (440  euro), quella più economica la Calabria (164 euro).

LA SITUAZIONE DELLE CITTA' PUGLIESI - Guardando poi alla classifica delle città pugliesi, proprio il capoluogo regionale risulta essere il più economico. A Bari la spesa media mensile per una famiglia è di 199 euro (cifra rimasta invariata rispetto allo scorso anno), mentre a Foggia, che risulta essere la città più costosa, si arriva a sborsare in media 261 euro al mese, con un incremento del 26,7% rispetto all'anno precedente. Segue Taranto con 252 euro, quindi Lecce (206) e Brindisi (200).

POSTI E LISTE D'ATTESA - L'indagine di Cittadinanzattiva fornisce anche dati sul numero di strutture presenti nelle città, sulla disponibilità di posti e sulle liste di attesa. A Bari (i dati sono relativi al 2013) risultano essere presenti sei nidi comunali, con circa 160 posti disponibili e una lista d'attesa del 25%, contro una media regionale del 17%.    


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento