Lunedì, 14 Giugno 2021
Economia

Oltre 22mila tra gelaterie, ristoranti e bar riaprono da oggi in Puglia: "Salvi 80mila posti di lavoro"

Ad affermarlo è Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia nel giorno in cui è possibile non solo tornare a consumare al bancone dei bar le ordinazioni ma anche pranzare e cenare in locali al chiuso

"Con il via libera al consumo di colazioni, aperitivi e pasti al coperto a pranzo e cena riaprono 22mila ristoranti, pizzerie e gelaterie che non dispongono di spazi all'aperto, salvando oltre 80mila posti di lavoro". Ad affermarlo è Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia nel giorno in cui è possibile non solo tornare a consumare al bancone dei bar le ordinazioni ma anche pranzare e cenare in locali al chiuso.

Si prospetta una estate a tavola da 2,5 miliardi di euro spesi da italiani e stranieri con i 900 agriturismi pugliesi che finalmente potranno tornare a far gustare negli ami spazi all'aperto, ma anche nei locali al chiusi di straordinaria bellezza i piatti tipici della tradizione contadina", aggiunge. Tre le consumazioni più richieste c'è il cappuccino "che sta vivendo un boom mondiale sulla scia anche dell'espansione delle grandi catene del caffè come Starbucks dagli Stati Uniti alla Gran Bretagna dove la colazione all'italiana prende sempre più piede", fa sapere l'associazione evidenziando che "il cappuccino era una bevanda consumata prevalentemente a colazione ma in Nord America e in molti paesi europei come la Germania, l'Olanda, il Belgio e il Regno Unito si è diffusa anche l'abitudine di consumare il cappuccino dopo i pasti e in altri momenti della giornata" un trend che esalta la produzione di latte "eccellenza del Made in Italy rappresentata da 1400 aziende - continua Coldiretti Puglia - con 60mila vacche da latte che garantiscono latte di alta qualità, con una produzione lorda vendibile pari a 160 milioni di euro". Il settore lattiero-caseario pugliese garantisce primati a livello nazionale e sigilli della biodiversità dal valore indiscutibile. "L'etichettatura obbligatoria è divenuta una infallibile cintura di sicurezza per i nostri allevatori - conclude Muraglia - che devono poter competere alla pari e per la salute dei nostri consumatori debbono poter scegliere in maniera consapevole quello che acquistano e mangiano".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 22mila tra gelaterie, ristoranti e bar riaprono da oggi in Puglia: "Salvi 80mila posti di lavoro"

BariToday è in caricamento