Rinnovo consiglio Camera di Commercio di Bari, quinquennio 2016-2021

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Cia, Cna, Coldiretti, Confapi, Confagricoltura, Compagnia delle Opere, Anita, Confcommercio, Confesercenti Bari/Bat e Confindustria, apparentate per il rinnovo del Consiglio della Camera di Commercio di Bari per il quinquennio 2016-2021, prendono atto della indisponibilità comunicata dal dott. Erasmo Antro a ricoprire la carica di consigliere camerale a seguito di alcuni articoli di stampa, che hanno sollevato dubbi sulla sua presunta incompatibilità.

"Ribadendo la piena fiducia nell'operato della magistratura e certo di vivere in un Paese garantista - spiega Antro - ho preso la mia decisione nell'interesse dell'associazione di categoria che mi ha designato e delle altre apparentate, ma soprattutto in quello più generale dell'ente, punto di riferimento della comunità economica del territorio. Altrettanto importante è la tutela della serenità della mia famiglia".

Le associazioni, confermando l'accordo stipulato, precisano che: le designazioni sono state effettuate nel rispetto delle competenze e capacità dei singoli in una visione politica di insieme, finalizzata al rilancio dell'economia del territorio e della comunità sociale;le designazioni, cui si rinnova stima e fiducia, sono state pienamente condivise dalle stesse associazioni, ed effettuate nel pieno rispetto della legislazione vigente (art. 13 legge 580/93 e successive modificazioni), oltre che in piena autonomia decisionale.

Cia, Cna, Coldiretti, Confapi, Confagricoltura, Compagnia delle Opere, Anita, Confcommercio, Confesercenti Bari/Bat e Confindustria stanno già provvedendo alla comunicazione alla Regione Puglia del nominativo del consigliere camerale che sostituirà il dott. Antro.

Allo stesso rivolgono un sentito ringraziamento per il lavoro svolto e l'impegno profuso in dieci anni all'interno del Consiglio camerale.

Torna su
BariToday è in caricamento