rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Economia

"Da oltre 4 anni senza rinnovo del contratto", scioperano i dipendenti della Federdistribuzione: sit-in a Bari

La mobilitazione degli addetti della Distribuzione moderna organizzata proclamata dai sindacati da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs dopo la rottura delle trattative con l'associazione, le cui proposte sono state giudicate "irricevibili"

Sit-in anche a Bari in occasione dello sciopero del personale delle aziende della Distribuzione Moderna Organizzata che aderiscono a Federdistribuzione. In occasione della mobilitazione indetta a livello nazionale da da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs, un presidio di protesta si è tenuto in mattinata davanti al punto vendita Ikea, a Bari.

Al centro dello sciopero, la lunga attesa di oltre quattro anni per il rinnovo del contratto collettivo nazionale, cui si è aggiunta la recente rottura delle trattative in corso con Federdistribuzione. Di qui la decisione di proclamare la protesta, per sottolineare, spiegano i sindacati in una nota, "la gravità dell'impasse negoziale e l'impatto negativo sulla vita economica e sociale dei lavoratori", e per evidenziare "l'urgenza di avanzare nei negoziati e denunciare le pratiche di impoverimento e precarizzazione nel settore, in contrasto con i segnali di ripresa e crescita delle aziende". 

"I diritti e la sicurezza di lavoratori e lavoratrici sono fondamentali e vengono prima di ogni trattativa", afferma Uiltucs Puglia in merito alla protesta. Il segretario della Filcams Cgil Bari, Antonio Ventrelli, e Domenico Ficco della Cgil Bari denunciano la situazione di stallo e sottolineano "quanto la vicenda metta in discussione il valore e la funzione della contrattazione nazionale. In questo modo si indebolisce la tenuta economica e sociale del Paese condannando i lavoratori, le lavoratrici e le loro famiglie ad un futuro di povertà e precarietà". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Da oltre 4 anni senza rinnovo del contratto", scioperano i dipendenti della Federdistribuzione: sit-in a Bari

BariToday è in caricamento