Ryanair 'taglia' duemila voli, collegamenti a rischio anche in Puglia

La compagnia annuncia la cancellazione di 40-50 voli al giorno nelle prossime 6 settimane per "migliorare la puntualità". Una decisione che potrebbe ripercuotersi anche sullo scalo barese. Codacons mette in guardia i viaggiatori

Quaranta o cinquanta voli giornalieri cancellati, nelle prossime sei settimane. Ad annunciare il 'taglio' dei collegamenti è Ryanair, che ha spiegato la decisione con la necessità di "migliorare la puntualità" della compagnia. Cancellazioni che, dunque, potrebbero interessare anche gli scali pugliesi di Bari e Brindisi, con conseguenti disagi per i viaggiatori.

L'annuncio di Ryanair

"Cancelleremo dai 40 ai 50 voli al giorno per le prossime sei settimane", annuncia in una nota la low-cost irlandese, "per migliorare la puntualità" della compagnia. "La puntualità -  riferisce Ryanair - è scesa dal 90% al di sotto dell'80% nelle prime 2 settimane di settembre", a causa di una 'combinazione' di "ritardi e scioperi dei controllori di volo, maltempo e ferie di piloti ed equipaggio". In particolare, quest'ultima circostanza, con la diminuzione del personale disponibile, avrebbe portato la compagnia alla decisione, che riguarda tutti i Paesi in cui il vettore opera, di ridurre i voli. Un 'taglio' che comunque - calcola Ryanair - riguarderà meno del 2% dei voli totali programmati. Scusandosi per i disagi, Ryanair ha assicurato che i viaggiatori interessati saranno contattati per voli alternativi o rimborsi. In particolare, la compagnia - stando a quanto riportato sulla sua pagina Facebook - avrebbe già inviato via email ai passeggeri coinvolti gli avvisi di cancellazione dei voli fino al 20 settembre.

La situazione su Bari e in Puglia

Sul proprio sito web e attraverso i propri canali social, la compagnia sta man mano comunicando le cancellazioni previste. Al momento, per quanto riguarda la Puglia, i 'tagli' hanno interessato soprattutto l'aeroporto di Brindisi, mentre su Bari - stando alle informazioni riportate sul sito Ryanair - per i giorni 16 e 17 settembre non sono previste cancellazioni, che però potranno comunque verificarsi nei prossimi giorni (giovedì scorso una cancellazione ha già riguardato la tratta  Bari-Francoforte). L'invito della compagnia per tutti i passeggeri resta comunque quello di controllare l'indirizzo email usato per la prenotazione del volo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Codacons: "Viaggiatori hanno diritto a rimborsi e risarcimenti"

"Il Codacons si mette a completa disposizione dei clienti Ryanair che dovessero subire disagi o problemi a causa della decisione della compagnia, ai fini dell’assistenza legale", annuncia il presidente Carlo Rienzi. L'associazione ricorda inoltre che la normativa vigente "stabilisce che in caso di cancellazione del volo il passeggero ha diritto alla scelta tra: rimborso del prezzo del biglietto per la parte del viaggio non effettuata; imbarco su un volo alternativo quanto prima possibile in relazione all’operativo della compagnia aerea; imbarco su un volo alternativo in una data successiva più conveniente per il passeggero. La legge prevede anche un risarcimento monetario che tuttavia viene meno quando il passeggero sia stato informato della cancellazione: con almeno due settimane di preavviso; nel periodo compreso tra due settimane e sette giorni prima della data di partenza e nel caso in cui venga offerto un volo alternativo con partenza non più di due ore prima rispetto all’orario originariamente previsto e con arrivo presso la destinazione finale al massimo quattro ore dopo l’orario originariamente previsto; meno di sette giorni prima e nel caso in cui venga offerto un volo alternativo con partenza non più di un’ora prima dell’orario originariamente previsto e con arrivo presso la destinazione finale al massimo due ore dopo l’orario originariamente previsto". "La compagnia aerea, inoltre - precisa ancora Codacons - è tenuta a rimborsi e risarcimenti anche nel caso in cui i biglietti siano stati acquistati tramite agenzie di viaggio online e portali sul web".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • I nomi del nuovo Consiglio regionale: la ripartizione dei seggi, ecco chi siederà in via Gentile

  • Comunali 2020 in provincia di Bari, al via lo spoglio | I risultati in diretta

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento