menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gente a passeggio per via Sparano nel primo giorno di saldi

Gente a passeggio per via Sparano nel primo giorno di saldi

Saldi al via anche a Bari, si apre la caccia all'affare tra aspettative e previsioni: "Sconti di partenza più alti per attirare clienti"

Il primo sabato di gennaio segna l'avvio dei ribassi, tra previsioni su affluenza e budget di spesa. Secondo il Codacons si parte già con percentuali elevate, tra il 30 e il 40% per contrastare l'effetto Black Friday

Il conto alla rovescia è terminato: partono oggi, a Bari come in tutta la Puglia e in gran parte delle regioni italiane, i saldi invernali 2020.

Un appuntamento come sempre preceduto da previsioni e stime sull'andamento delle vendite a prezzi ribassati: se per  Federconsumatori, quest'anno le famiglie spenderanno meno del 2019, anche per effetto degli acquisti già fatti durante il Black Friday, il Codacons sottolinea invece l'attenzione sulle percentuali di sconto praticate dai negozi: "elevatissime", secondo l'associazione dei consumatori,  e "con una politica commerciale dei negozi sempre piu' aggressiva per fare fronte al calo delle vendite dovuto al Black Friday".

“Come già avvenuto lo scorso anno, anche nel 2020 i saldi si aprono da subito con sconti medi compresi tra il 30% e il 40%, e non mancheranno i negozi che applicheranno ribassi record del 50% sui prodotti in vendita – spiega in una nota il presidente Carlo Rienzi – Una scelta obbligata questa per attirare clientela, a fronte del previsto calo delle vendite durante i saldi che raggiungerà il -10% rispetto al 2019 a causa dell’ottima performance fatta registrare dal “Black Friday” dello scorso novembre”. “Le percentuali medie di sconto attorno al 20% che caratterizzavano i saldi degli anni passati sono ormai un miraggio e non esistono quasi più nella realtà – prosegue Rienzi – E’ bene però fare attenzione alla merce venduta in saldo, perché spesso dietro percentuali elevate di sconto si nascondono “fondi di magazzino” di cui i commercianti vogliono liberarsi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento