menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Saldi invernali, avvio con flop. I negozianti: "Colpa del caldo. Presto per i bilanci"

Primo weekend con vendite inferiori rispetto allo scorso anno. Il tempo mite avrebbe scoraggiato l'acquisto degli articoli di stagione a prezzo scontato. Campobasso: "Clienti attenti a quanto spendono"

La primavera fuori stagione, arma a doppio taglio per i Saldi invernali in corso: il pazzo meteo di questi giorni starebbe arrecando pochi benefici e qualche 'danno' ai commercianti baresi che aspettavano le svendite di gennaio per far quadrare i bilanci di un'annata. Un avvio in sordina, martedì scorso, a causa della pioggia, proseguito nel corso della settimana per via di un tempo insolitamente mite che invita a mettere da parte cappotti pesanti e giacconi: "Con questo caldo - spiega Christian Bergamasco, storico commerciante del Murattiano - c'è meno voglia di acquistare capi invernali, ovvero la gran parte della merce a saldo. Oggettivamente ci aspettavamo qualcosa di più: i clienti tendono ad acquistare un solo capo anziché due e tutto ciò incide sul bilancio finale".

Un paradosso, se si pensa che il bel tempo di questi giorni avrebbe potuto favorire l'afflusso in centro con conseguente aumento delle vendite. A quanto pare si è verificata solo la prima conseguenza: "C'è stata una buona affluenza - prosegue Bergamasco - con molto passeggio. Non ci possiamo lamentare, ad esempio, anche per quanto accaduto durante le vacanze natalizie, grazie alle iniziative del Comune. Ovviamente, nei prossimi giorni, vedremo il da farsi per avere un bilancio positivo anche per i saldi".

Sulla stessa lunghezza d'onda anche il presidente della Confesercenti Bari, Benny Campobasso: "Siamo solo all'inizio - afferma - e i conti li faremo il 28 febbraio. Non è detto che una partenza boom sia sempre positiva: si può cominciare a rilento per poi incrementare le vendite nel corso delle settimane, come avvenuto in altre occasioni. Abbiamo rilevato, comunque, un calo rispetto allo scorso anno, anche perché gli sconti sono cominciati da tempo e, grazie al Natale, abbiamo avuto un buon movimento, seppur non si spenda più come prima. Il meteo, effettivamente, non ci ha aiutati. I clienti sono sempre molto attenti al budget a loro disposizione e preferiscono rimandare l'acquisto di un capo pesante se non lo ritengono necessario". Per dare la 'scossa' ai saldi 2016 non resta, dunque, che aspettare 'ardentemente' il freddo, senza, ovviamente, abbandonarsi a danze della pioggia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento