Sabato, 31 Luglio 2021
Economia San Girolamo - Fesca

San Girolamo: oggi si apre il bando per la realizzazione del Waterfront

Presentato oggi il bando di 15 milioni per la riqualificazione della zona del lungomare. Nel progetto prevista una pista ciclabile, una grande piazza sul mare, il rifacimento di tutta la zona costiera e delle spiagge

Da oggi è ufficialmente aperto il bando per i lavori del Waterfront di San Girolamo, un progetto segnato da costanti ritardi e scadenze ripetutamente smentite. Se si parlava di luglio per l'apertura del bando, si è invece dovuto attendere il giorno dell'annunciata fine del mondo perché potesse essere presentato. Sulla lunga e tortuosa vicenda che ha interessato il fronte mare di San Girolamo, non fa misteri il sindaco di Bari, Michele Emiliano: “Nel 2003 scoprimmo che nonostante gli annunci ripetuti per 30 anni e la grande aspettativa dei residenti non esisteva alcun progetto per San Girolamo, né tanto meno erano stati fatti studi preliminari”.

Proprio per evitare nuove smentite nessuno azzarda date, ma parlano di come sia difficile fare previsioni quando si tratta di strutture così complesse che hanno a che fare con il mare e che nel tempo hanno subito rallentamenti a partire dai controlli Vas fino ai ricorsi al Tar nelle gare d'appalto, che hanno portato solo oggi al bando nonostante il concorso per il progetto fosse stato approvato già nel 2009.

Il progetto, illustrato dall'architetto Dario Morelli, vedrà una ristrutturazione di tutto il quartiere e non solo del lato mare. Se sono già attivi i lavori di rifacimento della fogna nera e presto anche della fogna bianca, la ristrutturazione del Waterfront andrà a ridisegnare tutta la mobilità interna del quartiere,  il lungomare diventerà una zona rivolta ai pedoni con una pista ciclabile costeggiata da palme o altri alberi -  “non vorremo che i topi di San Girolamo fossero gelosi di quelli del Centro”, scherza il sindaco Emiliano. Per le macchine sarà invece disposto un percorso con rallentamenti. Tutta la linea di costa verrà protetta e il nuovo lungomare ne seguirà l'andamento, saranno rifatti gli accessi al mare pubblici e i lidi e realizzata una piazza sul mare su due livelli con una zona interrata con 100 posti auto e locali per l'attività nautica.

Proprio la piazza sarà l'elemento di contesa tra le aziende che vorranno aggiudicarsi il bando, perché i 15 milioni di euro forniti dalla Regione Puglia non sono sufficienti a coprire il progetto in toto. “L'appalto prevede che l'impresa possa proporre oltre al ribasso d'asta la realizzazione della piazza, per i quali sono previsti 10 punti in più per l'aggiudicazione del bando - spiega l'assessore ai lavori pubblici Marco Lacarra”. Nel caso però questa proposta non dovesse arrivare la piazza sarà solo un grande slargo, senza parcheggi e locali. Il bando chiuderà il 19 febbraio, e prevederà che l'impresa che si aggiudichi i lavori si prenda carico anche della comunicazione ai cittadini, e che soprattutto realizzi l'opera entro il 2015 termine ultimo perché i fondi Fesr della Regione Puglia siano garantiti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Girolamo: oggi si apre il bando per la realizzazione del Waterfront

BariToday è in caricamento