Economia

Sanità, via libera alle nuove assunzioni. Sbloccate procedure per 2.563 posti

Ok del Ministero dell'Economia, disponibili 151 milioni di euro per medici, infermieri e dirigenti. Intanto il caso 'spese pazze' alla Asl di Bari continua a far discutere. L'assessore Pentassuglia: "Aspettiamo le controdeduzioni eventuali provvedimenti"

Via libera del Ministero dell'Economia alle nuove assunzioni nel sistema sanitario pugliese. Dopo un primo sblocco autorizzato nel 2013, per il biennio 2014/2015 le assunzioni saranno 2.563, tra medici, infermieri e dirigenti amministrativi."Un sollievo significativo al nostro sistema sanitario regionale", ha commentato ieri il presidente della Regione Vendola annunciando l'ok del Ministero. 

151 milioni di euro i fondi disponibili per le assunzioni, che per l'80% saranno sbloccate subito, mentre il restante 20% sarà mantenuto per la rimodulazione dell'offerta e per le nuove attività nei territori. A tale scopo, l'assessore regionale alla salute Pentassuglia ha già incontrato i dirigenti generali delle Asl pugliesi.

Intanto, sempre sul fronte sanità, continua a tenere banco la vicenda delle presunte 'spese pazze' alla Asl di Bari. Il caso è scoppiato dopo la relazione del Ministero dell'Economia e delle Finanze sulla gestione dell'Asl di Bari, che ha messo in luce presunti sprechi e costi di prestazioni gonfiati - secondo gli accertamenti ministeriali - per 50 milioni di euro. La Regione ha avviato le verifiche del caso, chiedendo al dg della Asl di Bari, Domenico Colasanto, un report dettagliato: "Sul caso Bari non è emerso nulla. - ha spiegato ieri l'assessore Pentassuglia - Stiamo aspettando le controdeduzioni che ci consentiranno di fare le valutazioni di merito punto per punto e per garantire e valutare ogni tipo di soluzioni a problemi e criticita', oltre che ad eventuali atti - ha concluso l'assessore - che dobbiamo compiere per mettere in sicurezza il sistema dal punto di vista della gestione dei controlli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, via libera alle nuove assunzioni. Sbloccate procedure per 2.563 posti

BariToday è in caricamento