Economia

Sanitaservice, sì alle 35 ore settimanali: "Conquista importante per i dipendenti"

L'annuncio del sindacato USPPI , che ha revocato il sit-in di protesta indetto per il prossimo 24 giugno. Dopo settimane di proteste, per quasi 900 ausiliari e pulitori arriverà l'integrazione del monte orario settimanale

Buone notizie in arrivo per i lavoratori della SanitaService. Ad annunciarle è l'USPPI, che dopo settimane di proteste è riuscita ad ottenere per i lavoratori l'aumento del monte orario settimanale. Il sindacato ha quindi revocato il sit-in di protesta programmato per il prossimo 24 giugno.

"Quasi 900 ausiliari e pulitori, - si legge in una nota del sindacato - inquadrati fino a ieri a 30 ore settimanali, oggi, otterranno una integrazione di cinque ore, passando da 30 a 35 ore settimanali, equivalenti a 150 euro in più sulla busta paga. L’Usppi ha avanzato la richiesta di chiudere in via definitiva, entro e non oltre la fine di giugno, le procedure di mobilità interne. Utili a distribuire la forza lavoro in quei presidi ospedalieri che a tutt’oggi risultano sguarniti".  "Questo - sottolinea il segretario generale dell’Usppi, Nicola Brescia - al fine di garantire un omogeneo livello di qualità del servizio, annullando le differenze tra i carichi di lavoro individuali e per rispondere alle esigenze espresse dall’azienda Asl/Ba che ha acconsentito all’incremento orario".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanitaservice, sì alle 35 ore settimanali: "Conquista importante per i dipendenti"

BariToday è in caricamento