menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"No ai tagli, siamo già in mutande": la grande distribuzione in sciopero

Giornata di agitazione e manifestazione davanti ai cancelli della Metro per protestare contro il mancato rinnovo dei contratti e la possibile revisione, verso il basso, di retribuzioni e straordinari

In 'mutande' per protestare contro i possibili tagli agli straordinari del contratto di lavoro e alla riduzione di benefici e permessi: si è svolta questa mattina, davanti ai cancelli della Metro, nella zona industriale di Bari, la manifestazione di Cgil, Cisl e Uil per la giornata di agitazione dei lavoratori nel settore della Grande distribuzione. Alte le adesioni, con punte anche del 60%: "Siamo in muitande - spiega Barbara Neglia, segretario generale FIlcams Cgil Bari - perché i lavoratori e le lavoratrici hanno voluto dire la propria sulla situazione dei contratti".

"Da un lato - prosegue Neglia - non c'è stata la costruzione di un accordo con Federdistribuzione mentre per le Coop non c'è intenzione di rinnovarlo. A nostro avviso bisogna aumentare le retribuzioni e non mettere mani alle maggiorazioni festive e domenicali, come invece sta già avvenendo ora". I lavoratori baresi, in gran parte provenienti dai principali centri commerciali e logistici della grande distribuzione in Puglia, nel corso del presidio davanti alla Metro, hanno voluto manifestare la loro adesione, seppure a distanza, alla manifestazione nazionale in programma a Milano. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento