Economia

Tassisti in sciopero, presidio e corteo: "Dal Comune misure insufficienti contro gli abusivi"

Dalle 7 di questa mattina sospeso il servizio. Prevista una manifestazione in piazza Prefettura, poi i taxi si muoveranno in corteo per raggiungere l'aeroporto. I tassisti chiedono al Comune più controlli e provvedimenti più incisivi per contrastare l'abusivismo

Servizio taxi sospeso a Bari dalle 7 di questa mattina "fino a tempo indeterminato". Parte oggi la mobilitazione dei tassisti che rischia di provocare non pochi disagi al traffico. I lavoratori, infatti, hanno annunciato, oltre alla sospensione del servizio, anche un presidio permanente in piazza della Libertà e un corteo, con i taxi che si muoveranno dal centro per raggiungere l'aeroporto, percorrendo via Napoli e la statale 16.

Al centro della contestazione le soluzioni proposte dal Comune per contrastare la concorrenza sleale e il diffondersi dell'attività abusiva del servizio taxi, ritenute "insufficienti" dai lavoratori.

In particolare, i tassisti chiedono più controlli da parte del Comune, e puntano il dito contro le diverse forme di abusivismo che accusate di danneggiare la loro attività: dagli esercenti del servizio di noleggio con conducente che, pure avendo autorizzazioni rilasciate da atri Comuni, lavorano e sostano illegalmente a Bari, agli hotel che utilizzano veicoli non immatricolati “per uso di terzi” per offrire ai propri clienti un servizio di trasporto a pagamento.

I lavoratori - si legge in una nota diffusa dalla cooperativa Apulia Taxi - "richiedono che vengano contrastate queste forme di illegalità attraverso interventi immediati ed efficaci, soprattutto nelle aree più sensibili, quali aeroporto, porto e stazione ferroviaria, da parte degli organi preposti al controllo. Sottolineano,inoltre, che queste forme di illegalità sottraggono ai tassisti più del 70% del lavoro, già compromesso dalla crisi economica in atto; tale riduzione del lavoro costringerà infatti le compagnie taxi ad adottare misure atte a ridurre i costi di gestione del Radiotaxi, quali la chiusura stessa dell'unico Radio taxi di Bari, di proprietà delle suddette compagnie, con conseguente riduzione del personale (licenziamento di n.10 operatrici)".

Nella giornata odierna, precisano ancora i tassisti, il servizio sarà garantito soltanto, e a titolo gratuito, alle persone disabili e agli utenti che si recheranno per cure verso gli ospedali nel territorio del Comune di Bari. I lavoratori hanno poi chiesto un nuovo incontro con il sindaco Emiliano e con il prefetto Nunziante per ridiscutere delle problematiche che hanno portato allo sciopero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassisti in sciopero, presidio e corteo: "Dal Comune misure insufficienti contro gli abusivi"

BariToday è in caricamento