rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Economia

Siccità, caro carburanti e furti, dalle campagne del Barese l'allarme degli agricoltori: "Servono interventi concreti"

L'iniziativa dell'associazione Cia Puglia che, a Bari come in altre province, ha chiesto al prefetto "un incontro urgente" per affrontare le questioni che attanagliano il settore

Un incontro urgente con i prefetti di tutte le province pugliesi per affrontare le questioni che affligono l'agricoltura pugliese, dall'emergenza siccità, al caro carburanti che si riverbera su rincari dei costi di produzione, per finire "all'annoso problema" rappresentato dalla fauna selvatica. E' la richiesta avanzata dalla Cia (Confederazione italiana agricoltori) di Puglia. “Ai Prefetti – ha dichiarato Gennaro Sicolo, presidente regionale di CIA Puglia – intendiamo illustrare la nostra piattaforma di azioni e proposte. Con loro e assieme a tutti i livelli istituzionali vogliamo dare una scossa anche al Governo sulla drammatica situazione in cui si trova la nostra agricoltura”. 

L’incontro con i Prefetti pugliesi, territorio per territorio - spiega l'associazione - fa parte delle iniziative di mobilitazione a difesa del comparto agricolo che CIA Puglia vuole portare avanti anche nelle prossime settimane, "senza escludere possibili iniziative nelle piazze e nelle strade". L’organizzazione sindacale degli agricoltori, nei giorni scorsi, ha illustrato i motivi della mobilitazione: "Problemi vecchi e nuovi hanno portato l’agricoltura pugliese a vivere in queste settimane una crisi senza precedenti che non sta risparmiando alcun settore. Alcune criticità strutturali e infrastrutturali sono ataviche. A queste, si sommano le emergenze che vanno aggravandosi giorno dopo giorno legate all’aumento esponenziale dei prezzi delle materie prime e dei carburanti. Uno scenario reso ancora più pesante dalle conseguenze drammatiche inerenti a Xylella fastidiosa, fauna selvatica, cambiamenti climatici, stato di perenne inefficienza dei Consorzi di Bonifica commissariati, squilibrio nei rapporti con la GDO (Grande Distribuzione Organizzata)".

Ai problemi generali comuni a tutta la Puglia e oggetto della mobilitazione, si aggiungono le situazioni specifiche per ogni area. In particolare, nel Barese, evidenzia l'associazione, "la questione siccità è una realtà durissima e preoccupante, anche per le conseguenze che potrebbe avere a breve e a medio termine su vigneti e uliveti e su quelle già patite da fiori, frutta e prodotti orticoli. Anche l’area metropolitana di Bari è fortemente interessata dall’incremento di danni ai campi e incidenti automobilistici causati dai cinghiali. Drammatica, inoltre, è la questione dei furti e degli atti di intimidazione e sabotaggio compiuti nelle campagne a danno delle aziende agricole".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siccità, caro carburanti e furti, dalle campagne del Barese l'allarme degli agricoltori: "Servono interventi concreti"

BariToday è in caricamento