"Sicurezza in rete": l’Ebiter di Bari presenta il nuovo progetto per la sicurezza sul lavoro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Basta con le polemiche e le dichiarazioni di forma dopo gli incidenti sul luogo di lavoro. La qualità del lavoro, l’attività di prevenzione e repressione, devono necessariamente passare anche attraverso la formazione e l’aggiornamento su sicurezza ed igiene sul luogo di lavoro.  La sicurezza sul lavoro non è un optional, ma una priorità assoluta che deve essere garantita per tutti.

È proprio con questa consapevolezza che nasce “SICUREZZA IN RETE”, il nuovo progetto per la sicurezza sul lavoro dell’Ente Bilaterale del Commercio, della Distribuzione e dei Servizi della Provincia di Bari.

Tutto in modalità E-LEARNING, sarà presentato nel corso di una conferenza stampa, giovedì 19 novembre alle ore 10,00 nella sede di EBITER ( via Amendola,172/C K1)   a cui intervengono il Presidente di Confcommercio Bari – BAT e di Camera di Commercio Bari, Alessandro Ambrosi, il direttore di Confcommercio Bari – BAT Leo Carriera, il Vice Presidente  dell'Ente Bilaterale del Commercio, della Distribuzione e dei Servizi della provincia di Bari e Segretario Regionale UIL-Tucs, Giuseppe Zimmari, il Responsabile provinciale Filcams-CGIL, Barbara Neglia, il Segretario Generale Fisascat CISL Bari Miriam Ruta

Dedicato ai lavoratori del settore terziario, il progetto (gratuito) mira ad implementare le sinergie tecnologiche, progettuali e le esigenze produttive delle imprese, per offrire e rispondere ai migliori standard qualitativi in materia di sicurezza e prevenzione, proponendo servizi completi per una “domanda” che richiede sempre di più soluzioni tecnologicamente innovative.

Obiettivo del nuovo progetto è quello di eliminare (o almeno ridurre) la mancata partecipazione dei lavoratori del settore terziario alle attività formative ed il mercato delle “dubbie attestazioni", in seguito alle esigenze produttive delle aziende datrici di lavoro.

La soluzione è rappresentata dalla formazione in modalità e-learning, con la qualità assicurata dall'Ente Bilaterale del Terziario di Bari. La sua fruizione sarà possibile oltre che dal PC anche da dispositivi mobile come tablet e smartphone ed è gratuita per dipendenti ed aziende associate all’Ente Bilaterale del Terziario.

Gli interventi del progetto interessano un bacino territoriale di aziende del territorio compreso nell’area metropolitana di Bari (31 Comuni) e della Bat (10 Comuni).

L’adesione al corso garantisce la partecipazione agli obblighi formativi prescritti dall'art. 37 del D.Lgs  81/2008, successivamente specificati dall'Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011, e delle conseguenti linee guida dell'agosto 2012, ma con le nuove tecnologie fornite dall'Ente alle aziende aderenti (gratuito) e non (a pagamento) per un numero maggiore di aziende del terziario di piccole e medie dimensioni, ad uno stesso “progetto” che richiederebbe altrimenti l’impiego di risorse economiche e tecnologiche difficilmente riscontrabili in un’unica azienda.

Torna su
BariToday è in caricamento