"Parametri contrattuali ridotti dalle cooperative": 24 ore di stop all'assistenza domiciliare

Domani si terrà anche un sit-in a partire dalle 7 al Comune, con gli operatori della casa di riposo comunale 'ex Onpi', al centro di una storica vertenza

Una giornata di sciopero per salvaguardare i diritti degli assistenti domiciliari a Bari. A lanciare la protesta di 24 ore - in programma domani, 30 luglio, con relativo stop del servizio - sono i sindacati Fisascat Cisl e Fp Cgil di Bari che segue alla decisione delle cooperative sociali 'Sirio', 'Occupazione e solidarietà' e 'Fondazione Acli Epass', gestori del servizio SAD e ADI del Comune di Bari, "di procedere ad una riduzione dei parametri contrattuali e dei diritti salariali per tutte le unità - si legge in una nota - nessuna esclusa, provenienti dalla annosa vertenza ex Onpi (Opera Nazionale Pensionati d'Italia), storica casa di riposo e residenza socio sanitaria per anziani di proprietà del Comune di Bari in corso Alcide De Gasperi". Gli assistenti domiciliari hanno anche previsto un sit-in a partire dalle 7 davanti al Palazzo di Città. In particolare si parla di riduzioni mensili degli stipendi stimabili in "300/400 euro procapite, riduzione contrattuale da 36 ore a 30 ore", oltre al taglio di "emolumenti salariali per gli scatti di anzianità, mancato rispetto dell'integrativo regionale cooperative sociali"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per i sindacati bisogna lavorare  "risoluzione di tale annosa vicenda - la richiesta alle istituzioni e al sindaco di Bari, Antonio Decaro - coinvolgendo altresì le associazioni datoriali che rappresentano le cooperative".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Tre nuovi casi di Coronavirus in Puglia: un contagio registrato in provincia di Bari

  • Vento forte e rischio temporali, maltempo in arrivo anche sul Barese

  • Traffico di droga, spaccio e auto rubate: blitz dei carabinieri nel Barese, sei arresti

Torna su
BariToday è in caricamento