USI-AIT Puglia - Solidali ai medici colpiti da provvedimento disciplinare

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Francesco Papappicco è il medico del 118 della postazione di Gravina, che insieme alla dottoressa Francesca Mangiatordi, in servizio al pronto soccorso dell'Ospedale della Murgia, ieri mattina si sono incatenati ai cancelli della sede della Asl di Bari, all'ex Cto.

Francesca Mangiatordi (medico del pronto soccorso) e Francesco Papappicco (118) sono due medici, che da soli e tra mille difficoltà, cercano, da anni, di salvare vite umane operando in strutture sanitarie fatiscente denunciando, contestualmente, la realtà quotidiana fatta di vessazioni, inadempienze, favoritismi, nepotismi, sprechi ecc. Entrambi, in piena solitudine e rischiando in prima persona, denunciano, da mesi, le inefficienze dell'ospedale della Murgia e del 118.

Ora sono sottoposti a un provvedimento disciplinare con dubbie modalità di notifica (in almeno uno dei due casi): e questo per essersi rifiutati di coprire (tacendo) le tante "magagne" ordite dai loro "capi" a danno dell'utenza e degli stessi operatori/operatrici che lavorano in condizioni pessime.

L'Unione Sindacale italiana Puglia esprime massima solidarietà ad entrambi e si dichiara pronta a sostenerli nella lotta.

Per la sanità senza profitto.

USI-AIT Puglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento