Economia Modugno / Via delle Ortensie

A Colonia la Magneti Marelli produrrà sistemi elettrici, l'allarme dei sindacati: "Evitiamo rischi per lo stabilimento di Modugno"

"Sarebbe una beffa immensa - commenta Falcetta (Uilm) - considerato che il sistema Kers (kinetic energy recovery system) ha origini baresi"

Fonte Google Maps

Magneti Marelli vorrebbe lanciare un nuovo sito produttivo a Colonia; decisione che rischia di rendere 'sito residuale' lo stabilimento di Modugno. L'allarme arriva dalla Uilm Puglia, in seguito alla notizia dello stabilimento tedesco per la realizzazione di sistemi di propulsione elettrica, che dovrebbe andare a regime entro la metà del prossimo anno. Sono le intenzioni di Magneti Marelli, comunicate attraverso una nota ufficiale diffusa nei giorni scorsi. "Sarebbe una clamorosa beffa, considerato che il sistema Kers (kinetic energy recovery system) ha origini baresi, essendo stato sviluppato proprio nello stabilimento della zona industriale" assicura Riccardo Falcetta, segretario generale della Uilm di Bari. Il sindacato assicura che verrà chiesto un confronto con i vertici aziendali per chiarire la situazione dello stabilimento barese secondo i nuovi piani dell'azienda.

“I piani di espansione di Marelli – aggiunge Franco Busto, segretario generale della UIL di Puglia – sono la rappresentazione plastica di un Paese, l’Italia, che ha poche idee e ben confuse sulle politiche industriali. Mentre all’estero si finanziano, direttamente o indirettamente, come in questo caso, nuove realtà produttive, qui da noi si continua esclusivamente a giocare in difesa, sovente grazie solo alla caparbietà del sindacato, invece di puntare su una visione prospettica basata sullo sviluppo, l’innovazione, la ricerca e nuovi investimenti. Certo, non possiamo sindacare sulle scelte strategiche dell’azienda ma, pur senza prematuri allarmismi, ci attiveremo con la categoria per definire il ruolo dello stabilimento barese, una risorsa che non solo va preservata, ma valorizzata". "Anche perché – conclude Busto – se passasse la teoria che il cuore produttivo europeo è altrove e anche altre aziende scegliessero questa strada, ci ritroveremmo di fronte a un grave problema economico e occupazionale per il territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Colonia la Magneti Marelli produrrà sistemi elettrici, l'allarme dei sindacati: "Evitiamo rischi per lo stabilimento di Modugno"

BariToday è in caricamento