menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Economia pugliese, crescita contenuta: "Aumenta disoccupazione giovanile"

Presentato il rapporto della filiale di Bari della Banca d'Italia. Il tasso complessivo occupazionale registra un segno positivo ma peggiora la situazione per i ragazzi dai 25 ai 34 anni

Crescità sì "ma a ritmo contenuto", tra segnali positivi e ombre, come l'incremento del tasso di disoccupazione nei giovani tra i 25 e 34 anni, a quota 29,4%. Sono alcuni dei principali dati del rapporto sull'economia pugliese, illustrato questa mattina nella filiale barese della Banca d'Italia. Nel dossier si sottolinea, per i primi 9 mesi del 2016, il 18% in più delle imprese che hanno fatto registrare il segno positivo per quanto riguarda il fatturato, rispetto alle aziende che lo riducono. I settori con i risultati migliori sono l'alimentare e il meccanico.

Diminuiscono, invece le esportazioni, del 2,7%. Nel 2016, inoltre, "prevalgono - spiega Pietro Sambati, direttore della filiale barese - i segnali di una riduzione dell’attività nel settore delle costruzioni". Su 120 imprese edili, secondo Banca d’Italia, è negativo per il 16% il saldo tra le imprese che per quest’anno prevedono un aumento della produzione e quelle che prevedono un calo. Sul fronte occupazionale, invece, c'è stato un incremento complessivo dello 0,3%. Crescono anche i mutui, del 44% rispetto all'anno scorso: "Il sostegno finanziario alle famiglie da parte delle banche sta proseguendo - ha aggiunto - viceversa l’incremento dei prestiti alle imprese è molto più debole, e questo si collega alla debolezza degli investimenti che è il vero punto debole di questa ripresa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento